Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Salernitana, mercato di gennaio flop. Liverani in discussione, squadra in ritiro

Salernitana, mercato di gennaio flop. Liverani in discussione, squadra in ritiroTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 25 febbraio 2024, 08:00Serie A
di Luca Esposito

Se in estate c'erano state grosse lamentele per il mercato condotto dal direttore sportivo De Sanctis, in inverno la Salernitana rischia di aver ulteriormente indebolito una rosa già con tante lacune in tutti i reparti e che occupa da inizio stagione l'ultimo posto in classifica. Non a caso, in queste ore, il presidente Danilo Iervolino potrebbe chiedere un confronto al direttore generale Walter Sabatini ragionando sul rendimento offerto dai nuovi arrivati. Tra difensori che guadagnano 500mila euro netti e durano mezz'ora, riserve del Pisa che occupa la zona destra della classifica di B, giocatori fermi da tempo e altri provenienti da campionati stranieri, si può dire che la Salernitana si sia addirittura indebolita, avendo perso contestualmente quattro potenziali titolari senza colmare la cronica lacuna a sinistra. L'unico tra gli undici volti nuovi, ad aver destato un'impressione positiva è stato Pierozzi, voluto da Inzaghi e fermo ai box per un infortunio muscolare.

Dicevamo degli errori di Sabatini. La proprietà è scontenta, vuol vederci chiaro. Perchè Liverani non ha convinto e, al pari del DG, è sotto osservazione. "Politica della tolleranza zero, da oggi metteremo in campo iniziative concrete per dare una scossa che, con il nuovo allenatore, non c'è stata. E' ovvio che dobbiamo rinnovargli la fiducia, ma dovrà darci delle spiegazioni. E' una partita che lascia in eredità tanta amarezza, eppure non abbiamo fatto mancare il nostro apporto durante la settimana. E c'è colpa anche dei procuratori" ha detto l'amministratore delegato Maurizio Milan a fine gara, escludendo l'imminente ritorno di Inzaghi che, però, è a busta paga e potrebbe essere adatto anche in caso di malaugurato salto all'indietro di categoria. Liverani si giocherà tutto a Udine: in caso di ulteriore risultato negativo, si consumerebbe il quarto ribaltone stagionale.

Intanto, a fine gara, civile e breve contestazione de parte della curva Sud. Cori contro i calciatori che, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno preferito tornare negli spogliatoi senza ascoltare lo sfogo dei tifosi. Ieri erano quasi in 20000, al netto dell'ultimo posto, degli errori fatti sul mercato e di una crisi senza precedenti che si trascina dalla prima giornata. In tanti, però, hanno lasciato gli spalti con largo anticipo, chiedendo a Iervolino di uscire allo scoperto per spiegare quale sia il piano B e come mai ci sia stato un ridimensionamento così netto rispetto alle promesse fatte nel giorno della sua presentazione ufficiale. Alcuni club della tifoseria potrebbero emettere un comunicato nelle prossime ore, altri propongono addirittura di disertare fino alla fine. E pensare che a giugno, in una piazza popolata da 8000 persone, c'erano un allenatore osannato, un ds che cantava con gli ultras, una squadra portata in trionfo e un presidente che, affiancato dagli affetti più cari, ripeteva lo slogan "mai più ultimi".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile