Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Sampdoria-Reggina 1-0, le pagelle: nel segno di Audero e Sabiri, Crisetig perno amaranto

Sampdoria-Reggina 1-0, le pagelle: nel segno di Audero e Sabiri, Crisetig perno amarantoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 5 agosto 2022, 23:21Serie A
di Marco Pieracci

Risultato finale: Sampdoria-Reggina 1-0

SAMPDORIA (a cura di Andrea Piras)
Audero 7 - Nei primi minuti Liotti gli scalda i guantoni ma lui con un tuffo preciso riesce a deviare in calcio d’angolo. Sempre attento e tempestivo sulle uscite alte ma soprattutto, ancora una volta, salva i suoi con un calcio di rigore nel finale.

Bereszynski 5,5 - Poca spinta per il terzino polacco che se la deve vedere con un Rivas pimpante. Qualche battuta a vuoto ma siamo ad inizio stagione, ci può stare.

Ferrari 6 - Ogni tanto si prende qualche licenza palla al piede senza mai perdere il contatto con la sfera. Attento in difesa contro lo sgusciante Menez che riesce a fermare bene.

Colley 6 - Mette il fisico per opporsi all’ex attaccante del Milan. Cerca il dialogo con i compagni di squadra in fase di impostazione servendo o Vieira o gli esterni. Una garanzia sui colpi di testa.

Augello 5 - Anche lui poche sortite offensiva dalla sua parte e qualche errore che ha rischiato di far ripartire l’azione amaranto. Nel finale rischia di rovinare tutto atterrando in area Pierozzi e causando il rigore poi parato da Audero.

Vieira 5,5 - Si abbassa fra i due centrali di difesa quando deve impostare l’azione. Se pressato va in difficoltà lasciando qualche spazio di troppo a vantaggio degli amaranto. Dal 90’ Yepes s.v.

Candreva 5,5 - Non la sua migliore partita. Si fa vedere diverse volte sulla fascia partecipando al gioco palla a terra. Un cross al bacio nella prima occasione per Caputo ma anche diverse imprecisioni. Dal 62’ Verre 6 - Buona mezz’ora per il centrocampista in un ruolo da raccordo fra centrocampo e attacco.

Rincon 6 - Si presenta con una conclusione che termina in gradinata. Nulla da dire dal punto di vista dell’impegno e della corsa per andare a pressare i portatori di palla avversari, perde qualche pallone di troppo sanguinoso ma, specie nella ripresa, è molto incisivo.

Sabiri 7 - Il più in palla dei suoi in questo momento e lo dimostra anche in questa prima uscita ufficiale. Va vicino al gol in due occasioni con la specialità della casa, il calcio di punizione, ma prima il pallone termina alto e nella seconda Ravaglia gli dice di no. Nella ripresa sblocca il match realizzando il calcio di rigore.

Leris 5,5 - Schierato sulla fascia opposta rispetto al suo piede naturale, si vede per una buona discesa che genera la prima occasione della squadra di Marco Giampaolo ma mette in luce diverse lacune nella fase difensiva. Dal 62’ De Luca 6 - Entra e si guadagna il rigore del vantaggio. Offre una sponda per i compagni e cerca spesso l’area di rigore.

Caputo 6 - Lotta e combatte con la retroguardia amaranto. Si abbassa per ricevere il pallone e impegna Federico Ravaglia con un colpo di testa ravvicinato nella prima frazione di gara. Dal 62’ Quagliarella 6 - La sua presenza è certamente un pericolo per la difesa amaranto che resta comunque in apprensione.

Marco Giampaolo 6 - Sempre in piedi, si sgola parecchio per impartire le nozioni tattiche ai suoi che però faticano a costruire palla a terra, complice anche un pessimo terreno di gioco. Il triplo cambio nella ripresa dà i suoi frutti visto che i neoentrati confezionano l’azione del calcio di rigore dell’1-0.

REGGINA
Ravaglia 6 - Qualche brivido quando si trova a giocare la palla con i piedi sulla pressione blucerchiata. Parata facile sul colpo di testa di Caputo, più complicata quella sulla punizione di Sabiri. Intuisce il rigore senza arrivarci.

Pierozzi 6 - Catapultato nella formazione di partenza senza alcun preavviso, di solito spinge molto ma la caratura dell'avversario lo porta a una maggior cautela. Quando lo fa dà un saggio delle sue qualità. Frana su De Luca, si fa perdonare procurandosi la chance di ristabilire i conti.

Cionek 6,5 - Riportato al centro della difesa per il ko in extremis di Camporese, presidia l'area con padronanza e grande attenzione. Il suo tocco impercettibile causa l'annullamento del pareggio.

Gagliolo 6 - Non risente del cambio di partner, l'intesa con il compagno di reparto è ottimale e permette di arginare la fame di gol di Caputo. Pericoloso con un gran botta da fuori, gran chiusura. Un po' in affanno nell'occasione del rigore.

Giraudo 6 - Candreva è un cliente difficile ma è lontano dalle condizioni di forma ideali per determinare. In pratica non lo fa crossare quasi mai. Scivola senza pagare pegno.

Fabbian 6 - Esuberanza giovanile da levigare, si prende un cartellino giallo evitabile. Però corre per quattro, qualcosa gli va pure perdonato. Dal 64' Majer 6 - Fa il suo esordio in maglia amaranto partecipando al fraseggio.

Crisetig 6,5 - Capitano e perno della mediana amaranto, gioca corto senza azzardare nulla. Detta i tempi in mezzo al campo, scegliendo sempre la soluzione migliore per la squadra. Trova il pareggio con una torsione perfetta, vanificata dall'intervento del VAR.

Liotti 6 - Di mestiere farebbe l'esterno ma da mezzala non dispiace affatto, scalda i guantoni di Audero con un sinistro velenoso. Titolare indiscusso dei calci piazzati. Dal 76' Cicerelli 5,5 - Cross morbido per la capocciata ininfluente di Crisetig, poi si fa ipnotizzare da Audero.

Ricci 6 - Formalmente esterno destro d'attacco, in realtà svaria molto per venirla a giocare tra le linee dialogando con l'anarchico Menez. Dal 64' Canotto 5,5 - Poche accelerazioni, deve ancora inserirsi negli automatismi.

Menez 6,5 - Inzaghi gli concede libertà di movimento per sprigionare la classe di cui dispone negli spazi. Interpreta bene il ruolo di falso 9 che è pienamente nelle sue corde: delizioso il colpo di tacco per Rivas. Su questi ritmi va a nozze. Dal 76' Gori sv

Rivas 6,5 - Largo a sinistra nel tridente, Bereszynski gli prende le misure non facendosi prendere in velocità. Si muove bene, gli manca solo il guizzo finale.

Filippo Inzaghi 6,5 - Perde Camporese nel riscaldamento ma non si scompone accentrando Cionek. Sceglie un attacco leggero con Menez falso nove e due esterni offensivi a piede invertito. La sua Reggina copre bene il campo con le giuste distanze tra i reparti costringendo la Samp a ricorrere al lancio lungo. Se la gioca alla pari fino alla fine, ricavando ottime indicazioni in vista del campionato.