Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sassuolo, Dionisi: "Normale essere in discussione in questo momento, ma vedo la squadra viva"

Sassuolo, Dionisi: "Normale essere in discussione in questo momento, ma vedo la squadra viva"TUTTO mercato WEB
sabato 24 febbraio 2024, 18:08Serie A
di Tommaso Maschio

Il tecnico del Sassuolo Alessio Dionisi dopo il ko casalingo contro l'Empoli ha parlato ai microfoni di Sky Sport della prestazione, ma anche delle voci che lo vogliono in bilico sulla panchina neroverde: “Delusione per come è finita, precarietà per quello che abbiamo dimostrato in alcuni momenti come i due gol subiti su punizione laterale, dobbiamo toglierci questa precarietà di dosso perché non possiamo permetterci certi errori specialmente negli scontri diretti. Dobbiamo recuperare in questi tre giorni quello che non abbiamo messo in campo oggi ovvero determinazione, volontà, spirito di sacrificio. Oggi si è vista solo a tratti e deve essercene di più”.

Spazio poi alla poca precisione offensiva: “Nel primo tempo abbiamo tirato solo una volta nello specchio, ma abbiamo tirato tanto anche se senza precisione. Loro invece sono stati più precisi e l’hanno vinta. Dobbiamo metterci di più perché la differenza l’ha fatta la precisione nelle due aree e dobbiamo migliorare perché altrimenti non fai punti. Abbiamo creato le occasioni per fare il terzo ed è un peccato che poi sia arrivato il terzo gol loro.

Inevitabile la domanda sul suo futuro alla guida della squadra: "Alleno da 10 anni, da tre anni sono qui, e so che se i risultati non vengono l’allenatore viene messo in discussione. Ma vedo una squadra unita e viva che è la cosa più importante, sennò alzerei la mano. Certe valutazioni poi non le fa l’allenatore, ma ho la volontà di andare avanti".

Infine un pensiero sull'assenza di Berardi e sul suo rientro in campo: "Domenico è importante da tanti anni ed è lo stesso allo stesso modo, lo è stato quest’anno, ma anche nei due passati. A breve rientrerà, abbiamo iniziato il count down con il suo ritorno in campo anche se non con la squadra. Non a brevissimo, ma vediamo il suo ritorno in campo. Lui è importante non solo per l’esperienza, ma anche per la manovra. È un giocatore di livello talmente alto per questa squadra che averlo o no fa la differenza. Dobbiamo essere onesti e anche tirare di più fuori da noi stessi perché non possiamo dipendere solo da lui”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile