Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Spezia, oggi il giorno di Dragowski. Poi il nodo Maggiore, nella settimana dell'Empoli

Spezia, oggi il giorno di Dragowski. Poi il nodo Maggiore, nella settimana dell'EmpoliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 9 agosto 2022, 09:30Serie A
di Niccolò Pasta

Dopo la roboante partita vinta in Coppa Italia contro il Como, lo Spezia arriva nel migliore dei modi all'esordio in Serie A contro l'Empoli, in una settimana che dirà molto dal punto di vista del mercato. Oggi sarà la giornata di Bartłomiej Dragowski, l'erede di Ivan Provedel passato alla Lazio, che oggi svolgerà le visite mediche in Liguria dopo una "magia" di Riccardo Pecini, che aveva sviato tutti andando su Alex Meret del Napoli, salvo poi chiudere per il portiere polacco, con uno sconto dalla Fiorentina rispetto alla cifra inizialmente richiesta. Dragowski sarà spezzino per tre anni e alla viola andranno due milioni più uno di bonus, oltre al 50% della futura rivendita del portiere. Tutti felici, da Gotti che potrà schierare Dragowski già contro l'Empoli, al portiere polacco, la Fiorentina e lo stesso Provedel, fresco di firma con la Lazio dopo settimane di attesa.

Il caso Giulio Maggiore
Ma in casa Spezia, nonostante tanto entusiasmo dato dalla vittoria per 5-1 contro il Como, c'è anche un caso spinoso da risolvere, quello che riguarda Giulio Maggiore. Il figlio del Picco ha perso la fascia di capitano dopo un alterco tra il suo entourage e la dirigenza e, come moto di orgoglio, ha preferito non scendere in campo nella sfida di Coppa Italia contro il Como, pagando la multa imposta dalla società come risposta alla decisione presa. Maggiore si trova a vivere in un limbo, voglioso di fare il salto dopo aver fatto molto bene a casa sua, ma con poche, pochissime, offerte sul piatto. Svanita la chance Torino, Maggiore spera in una chiamata del Sassuolo, che fino ad ora però non ha mai fatto squillare il telefono di Riccardo Pecini, che al momento ha una sola proposta sul piatto: quella della Salernitana. Con i campani si lavora ad uno scambio con Pasquale Mazzocchi, e in realtà un accordo di massima tra le società sarebbe anche stato trovato. La palla è dunque passata a Maggiore, che non sembra però convintissimo del trasferimento a Salerno, sperando ancora nell'apertura di un club della parte sinistra della classifica, che fino ad ora non è mai arrivata. Il rischio di arrivare a fine sessione in questa impasse è molto alto, nonostante la volontà di Maggiore e dello Spezia di trovare al più presto una quadra che non sembra però potersi trovare.