Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Martorelli: "Bologna? Sartori non ha avuto tanto tempo per il mercato che voleva"

TMW RADIO - Martorelli: "Bologna? Sartori non ha avuto tanto tempo per il mercato che voleva"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessio Alaimo
giovedì 29 settembre 2022, 19:23Serie A
di Tommaso Bonan

Durante il programma “Piazza Affari”, su TMW Radio è intervenuto il procuratore Giocondo Martorelli per commentare vari temi.

Un suo pensiero sulla situazione del Bologna?
"Sinceramente Sartori è arrivato in una fase di mercato già fin troppo avanzata. Non credo abbia avuto il tempo per fare il mercato come voleva. La sua esperienza la conosciamo e il suo grande lavoro anche. Nell'Atalanta, comunque, lavoravano tutti per un comune scopo. Ci dobbiamo aspettare che Sartori a Bologna possa fare ciò che vuole e gli venga data la possibilità di farlo. Lui basa il suo mercato su giocatori che sono vere e proprie scoperte, difficile vedere nomi di prima fascia".

Troppe cessioni?
“Può essere ma il direttore deve fare quello che indica la società. I tifosi devono stare attenti a capire la volontà della proprietà. Andare a sostituire giocatori bravi e affermati non è facile. Non è un problema solo di Sartori ma di molte di questo tipo di società”.

Un commento alle parole di Antonio Conte?
“Io penso che lui voglia finire un ciclo appena iniziato in Inghilterra. Credo che sappia anche la possibilità economica del club e quindi la possibilità di accontentarlo. Non credo che possa pensare ad un ritorno in Italia, anche perché ad ora la Premier League è il massimo”.

Inter e Juventus hanno bisogno di cambiare?
“Sinceramente io non credo. Entrambe hanno allenatori bravi e con esperienza. Sono importanti entrambi e penso che abbiano anche delle attenuanti. Per Allegri bisogna capire se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Lo stesso si può dire per Inzaghi che lo scorso anno ha centrato 2 obiettivi su 3. Nel mancato scudetto ci sono alcune sue responsabilità. Credo che sappiano che devono dare di più ma hanno bisogno di tempo per farlo”.

L’Inter ha tanti giocatori in scadenza che ne pensa?
“ Penso che l’unico che può rischiare di non essere coinvolto alla corsa al rinnovo sia De Vrij. Su Bastoni durante il mercato ha fatto notare la sua grande voglia di restare a Milano. Skriniar secondo me faranno di tutto per tenerlo, anche perché bisogna partire dai giocatori più forti. Penso, perciò, che al massimo ne perdano 1 su 3”.