Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Tonali al 90': "Solo noi crediamo nel Milan. Questa emozione non la dimenticherò mai"

Tonali al 90': "Solo noi crediamo nel Milan. Questa emozione non la dimenticherò mai"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 24 aprile 2022, 23:15Serie A
di Niccolò Pasta

Ai microfoni di DAZN, al fischio finale di Lazio-Milan, ha parlato Sandro Tonali, match winner della sfida: “L’emozione del gol è stata bella, ma per questo risultato che ci ha fatto sentire uno stadio rossonero. È folle, ringraziamo i tifosi perché sono venuti qui ed era come giocare a San Siro e l’abbiamo sentito in campo e l’abbiamo dimostrato nel secondo tempo”.

L'emozione più bella della tua vita?
“Non so se è l’emozione più bella della mia vita ma è una che non dimenticherò mai. Segnare qualsiasi gol con la maglia del Milan è un’emozione e questa non si dimentica”.

Avete iniziato male. Scorie del derby?
“Siamo partiti male anche lì, poi abbiamo avuto la forza di reagire senza segnare. Stasera abbiamo chiuso il primo tempo all’assalto, abbiamo creato tanto e abbiamo finalizzato. È quello che ci è mancato nelle ultime partite e quello che dovremo fare nelle prossime”.

Ibrahimovic cosa chiedeva?
“Voleva più palle in verticale. È raro avere un giocatore come lui in squadra, dobbiamo sfruttarlo il più possibile e una sua torre ci ha cambiato la partita. Dobbiamo continuare tutti così”.

Sei ottimista per la vittoria dello scudetto?
“Dobbiamo pensare di partita in partita, siamo venuti qui con nessuno - tranne noi e i tifosi - che credeva in noi. Siamo davanti ma non sentiamo che il Milan è primo e il Milan è forte. Siamo umili e pensiamo di partita in partita”.