Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Torino, un trittico per il salto: Juric chiede ai granata il regalo di Natale

Torino, un trittico per il salto: Juric chiede ai granata il regalo di NataleTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 10 dicembre 2023, 08:15Serie A
di Emanuele Pastorella

La vittoria contro l’Atalanta ha dato nuovo slancio, adesso il Toro è chiamato all’ennesimo esame di maturità. Di partite della svolta o di occasioni per il salto di qualità se n’è parlato fin troppo non soltanto in questa stagione, ma proprio in questi ultimi anni: i granata, però, si sono sempre sciolti al momento di spiccare il volo. E adesso si ritrovano ancora in questa situazione, reduci da una vittoria da grande con il 3-0 contro gli orobici e attesi da un calendario che appare in discesa. Oggi la trasferta di Frosinone all’ora di pranzo, poi il doppio impegno casalingo contro Empoli e Udinese prima di Natale: tre squadre alla portata di Buongiorno e compagni, ma è proprio contro avversarie di questo tipo che Buongiorno e compagni sono inciampati troppo spesso. Juric, però, pensa positivo, anche perché le sensazioni sembrano finalmente quelle giuste.

Dal Frosinone a Frosinone, il Toro è cambiato radicalmente. “Due mesi fa mi parlavate di esonero, adesso tirate fuori il rinnovo” diceva Ivan Juric all’antivigilia della trasferta in Ciociaria sulla sua situazione in panchina. Così il tecnico e i suoi ragazzi cercano il riscatto dopo una delle delusioni più cocenti della stagione, con i gialloblu che espugnarono il Grande Torino per 2-1 dopo i tempi supplementari e decretarono l’eliminazione i granata dalla coppa Italia, con la contestazione della tifoseria che si faceva più pesante. All’epoca, era il 2 novembre, il Toro aveva appena sposato il 3-5-2 e stava cercando nuovi equilibri, adesso la squadra è davvero sulla strada giusta. Il 3-0 contro l’Atalanta sembra essere il trampolino di lancio verso il salto di qualità, con un trittico che da qui a Natale è davvero alla portata. “Affrontiamone una per volta, ma vogliamo il massimo da questo tre partite” la richiesta di Juric a Buongiorno e compagni. Il tecnico ha ritrovato i gol di Sanabria e Zapata, scatenati contro l’Atalanta, con la coppia che ora cerca di superare un altro tabù: i due sudamericani, infatti, sono ancora a secco in trasferta. Eppure il colombiano sa bene come colpire il Frosinone, tanto che nelle sue ultime due visite allo Stirpe con la Dea ha segnato addirittura cinque reti.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile