Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Udinese, Marino: "Il Napoli potrebbe prendere Deulofeu ma ha parlato solo con l'agente"

Udinese, Marino: "Il Napoli potrebbe prendere Deulofeu ma ha parlato solo con l'agente"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
lunedì 4 luglio 2022, 23:44Serie A
di Pietro Lazzerini

Pierpaolo Marino, direttore dell'area tecnica dell'Udinese, ha parlato a Udinese TV nel corso della trasmissione "Udinese Tonight" ripartendo dalla scelta di affidare la panchina ad Andrea Sottil: "Già ci avevamo fatto un pensierino l’anno scorso, quest’anno abbiamo avuto la vicenda di Gabriele Cioffi e ci è venuto subito in mente Andrea, del quale conosciamo le qualità tecniche. È capace di mettersi in discussione, non come tanti che partono per fare il secondo o il terzo allenatore o guidano una squadra per grazia ricevuta. Lui ha fatto la gavetta, ha vinto il campionato col Siracusa in difficoltà nel 2011/’12 (poi penalizzato, ndr). A Udine non avrà difficoltà organizzative ed economiche, lui ci conosce e questo era un valore aggiunto. Ha grande agonismo e come tecnico ha mantenuto questa qualità".

Poi intervenendo sul mercato: "Quando si impongono dei leitmotiv, questi restano. Come sul fatto che non avremmo difensori. Marì e Pérez fino alla seconda parte del campionato non avevano mai giocato. Hanno dato un grosso contributo, ma abbiamo un ottimo reparto scouting che non ci fa mancare belle sorprese. Sono arrivati giocatori che sorprenderanno e che nessuno oggi mette nel mirino, giovani e forti. Fa parte della nostra filosofia. Sono sicuro che alla fine del mercato avremo un’Udinese di livello. E oltre ai fine prestito non sono andati via giocatori importanti. Con l’aiuto del mister, che mi piace agitato in panchina, voglio andare lontano. Non me lo calmate! Vedo attorno a noi un contesto di ottimismo. La gente è contenta e ha apprezzato l’arrivo di Andrea, che ci darà un valore aggiunto importantissimo".

Belle parole dedicate anche a Nestorovski dopo il rinnovo di contratto: "Un ragazzo che in tre campionati con noi nei momenti importanti si è sempre fatto trovare pronto, accettando anche di giocare meno. Lui è felicissimo, lui e la sua famiglia vivono bene a Udine. Ha segnato alla Juventus, alla Roma, è un uomo che ama la società e la città".

Marino parla anche delle condizioni di Beto: "È in fase di recupero. Per vivere stoicamente la partita col Venezia è rimasto qualche minuto in campo dopo il guaio muscolare, che si è aggravato. È stata una generosità esagerata ma che non dovrebbe compromettere la sua presenza in avvio di campionato".

Parlando infine di due giocatori molto appetiti sul mercato come Deulofeu e Molina, il direttore risponde così: "L’Udinese vende i suoi giocatori importanti quando arrivano alle quotazioni giuste per venderli. Terremo banco di fronte alle valutazioni che arriveranno, è questa la forza dei Pozzo. Oggi in allenamento ho visto entusiasmo in questi due giocatori che hanno sposato la causa. Non ci sono mal di pancia. Il Napoli è interessato a Deulofeu ma finora ha curato molto il rapporto col procuratore del giocatore, con noi ci sono state delle conversazioni. Se volessero potrebbero affondare il colpo, l’interesse c’è ma l’Udinese non ha bisogno di vendere. Molina ha tantissime richieste, ma il mercato fino a questo momento è stato immobile, i veri colpi non sono ancora arrivati. Per quanto ci riguarda, noi abbiamo tanti giocatori nel mirino".