Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Un lampo di Lukaku basta all'Inter. Al Via del Mare è 1-0 contro il Lecce al 45'

Un lampo di Lukaku basta all'Inter. Al Via del Mare è 1-0 contro il Lecce al 45'TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 13 agosto 2022, 21:37Serie A
di Tommaso Maschio

Basta una rete dopo neanche un minuto all'Inter per chiudere in vantaggio il primo tempo della sfida contro il Lecce che apre la stagione dei nerazzurri. Pronti via ed è subito l’uomo più atteso, Romelu Lukaku, a sbloccare la gara del Via del Mare: cross di Dimarco, sponda di testa di Darmian in area e altro colpo di testa del belga che trova il gol dopo appena 81 secondi. Una rete che galvanizza i nerazzurri che praticamente non fanno uscire il Lecce dalla propria metà campo andando al tiro anche con Martinez e Calhanoglu, parata in due tempi di Falcone, con in mezzo un errore di Cetin che regala il pallone a Barella venendo però graziato dal centrocampista. Il primo pericolo, se così può chiamarsi, per la difesa nerazzurra arriva al quarto d’ora di gioco con Ceesay che prova a liberarsi al tiro in area, ma trova solo un corner.

Si tratta solo di una fiammata di alleggerimento visto che l’Inter continua a macinare gioco e occasioni, mancando però di lucidità negli ultimi 30 metri. Verso la mezzora il gioco si fa meno fluido con i salentini che cercano la profondità e i tagli di Di Francesco, mentre i nerazzurri palleggiano in maniera più insistita nonostante il tecnico Inzaghi chieda loro di servire le punte in verticale. Al 38° nuova fiammata dei padroni di casa con Strefezza che arriva al tiro, ma non impegna Handanovic. Il primo tempo non regala più emozioni nonostante i quattro minuti di recupero concessi per i diversi interventi dei sanitari delle due squadre dopo alcuni contrasti di gioco particolarmente duri anche se non scorretti.