Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Cosenza-Como 3-1, le pagelle: Rigione fa un gol e mezzo, disastro Mancuso

Cosenza-Como 3-1, le pagelle: Rigione fa un gol e mezzo, disastro MancusoTUTTOmercatoWEB.com
Michele Rigione
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 30 settembre 2022, 23:12Serie B
di Alessio Lamanna

Risultato finale: Cosenza-Como 3-1

COSENZA
Matosevic 5,5 - Tutt'altro che irreprensibile in occasione del gol di Vignali, trova un paio di occasioni in cui rifarsi.

Rispoli s.v. - Dalle sue parti arrivano subito diverse scorribande. Lui sembra cavarsela bene ma Dionigi lo sostituisce dopo 12' probabilmente per una ferita alla fronte. (dal 12' Martino 6,5 - Entra a freddo ma non si vede. Si fa sorprendere una sola volta da Mancuso, per il resto è attento e diligente)

Rigione 7- Il gol è un po' fortunato, ma la prestazione difensiva è tutta merito suo. Salva il risultato su Blanco.

Venturi 6,5- Quando il pallone si alza sembra ancor più alto di quello che è.

Panico 6- Un po' timido, spinge poco e si fa saltare da Vignali in occasione del gol (dal 68' Gozzi 6,5 - Dà energia e fisicità nel finale)

Voca 6,5 - Prestazione senza picchi ma molto continua del kosovaro, che recupera innumerevoli palloni.

Brescianini 7- Lunghe leve, condizione fisica eccellente, efficacissimo in entrambe le fasi. Presenza fissa anche in area avversaria.

Brignola 6- Buono spirito di sacrificio, le sue doti tecniche oggi non trovano ispirazione (dal 54' Meroni 7 - Rinforza la difesa e trova il gol della sicurezza, il suo primo tra i professionisti)

D'Urso 7- Vede linee di gioco che non tutti vedono e trova uno splendido gol: raccoglie una palla vagante, è vero, ma il tiro è un gioiello di coordinazione e tecnica (dal 68' Butic 6 - Battaglia nel finale)

Merola 6- Anche lui non perfetto in occasione del gol del Como, forse il "meno bravo" dei giocatori di movimento rossoblu (dal 54' Vallocchia 7 - Dà grande dinamismo ai suoi, propizia l'espulsione di Binks e mette il corner del 3-1)

Nasti 6- Alla prima tra i grandi porta a casa la pagnotta, anche se c'è molto da migliorare. Forse anche il ruolo di unica punta non lo aiuta.

Davide Dionigi 7- Costretto subito a un cambio, l'allenatore calabrese si gusta l'organizzazione dei suoi, ben messi in campo e soprattutto con la mentalità giusta per questa categoria. Inizio di campionato oltre ogni aspettativa. Anche il cambio di modulo a partita in corso, che poteva sembrare un po' troppo prudente, sortisce i suoi effetti.

COMO
Ghidotti 5 - Tre tiri del Cosenza, tre gol. Su uno dei quali il portiere lariano ha sbagliato l'uscita.

Vignali 6- - Fa e disfa. Causa il gol dello 0-1 e poi segna l'1-2. Soffre dietro e poi mette il bel cross. Montagne russe.

Scaglia 5- La difesa naufraga ancora e lui non tappa le falle.

Binks 4,5 - Prestazione difensiva tutt'altro che impeccabile condita dall'espulsione ingenua nel finale.

Cagnano 5,5 - Spinge poco, dietro soffre pur senza rendersi colpevole di gravi errori. E' tra i pochi a impensierire Matosevic con un tiro da lontano (dall'80' Parigini 5,5 - Concorso di colpa con Scaglia sul 3-1, colpisce un palo da buona posizione a tempo scaduto)

Faragò 6,5- Tra i pochissimi a salvarsi, buon protagonista in entrambe le fasi. Insieme a Fabregas è l'unico a cercare la giocata (dal 71' Da Riva 5,5 - Ingresso in campo che non rimarrà negli annali)

Baselli 5,5- Va ad intermittenza. Qualche buona idea in impostazione tra le quali una che mette in porta Mancuso, ma ci si aspetterebbe di più.

Blanco 5,5- Dinamico ma fumoso e poco solido in copertura (dal 71' Chajia 6 - Ha un lampo, ma la partita finisce 10' dopo il suo ingresso in campo)

Fabregas 6- Cerca costantemente la verticalizzazione ma è lontano dall'eccellenza. Giocando tanti palloni, sono tanti sia quelli azzeccati che quelli sbagliati.

Mancuso 4- Tanto movimento, ma manca la grinta. Sia in zona-gol - due occasioni divorate -, sia quando, invece di respingere il tiro di Rigione, lo butta nella propria porta (dal 63' Cerri 5,5 - Qualche buon pallone difeso ma anche una buona occasione mancata di testa)

Cutrone 5- Gli va riconosciuto lo spirito battagliero. Ma anche per lui non è giornata (dall'80' Gabrielloni s.v.)

Moreno Longo 5,5- Il gioco è migliorato, ma l'aspetto mentale e l'attenzione difensiva della sua squadra sono ben lontani anche solo dalla sufficienza. Avrà una settimana dura, i suoi potrebbero ritrovarsi ultimi in classifica con una squadra da playoff. Sperava in un esordio diverso.