Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Spezia-Parma 0-1, le pagelle: padroni di casa traditi al 94’ da un autogol

Spezia-Parma 0-1, le pagelle: padroni di casa traditi al 94’ da un autogolTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 dicembre 2023, 18:53Serie B
di Alessio Piazza

Risultato finale: Spezia-Parma 0-1

SPEZIA

Zoet 7,5 – Parte di titolare a sorpresa per il forfeit di Dragowski nel riscaldamento. Il portiere ex PSV si fa trovare attento ed effettua parate degne di nota. Miracolosa la sua respinta su Charpentier nel secondo tempo. Non può nulla sull’autogol di Moutinho allo scadere.

Amian 6 – Primo tempo opaco, si vede poco in fase di costruzione, più presente in fase difensiva. Nel secondo tempo conferma quanto fatto nel primo in fase offensiva ma si dimostra attento con ottime chiusure.

Muhl 6,5 – Attento nelle occasioni d’attacco del Parma e perfetto nelle scelte di tempo a chiudere le offensive avversarie.

Nikolaou 6 – I suoi lanci non sono spesso efficaci, al contempo la prestanza fisica lo aiuta a tenere ordine nella linea di difesa.

Elia 6,5 – Spreca un’occasione incredibile al 14° del primo tempo ma si fa trovare sempre pronto in fase offensiva con diversi cross. Ottimo anche nell’interrompere le azioni avversarie. (Dal 80’ Moutinho 5 – La sua sarebbe stata la classica partita da S.V. ma la poca attenzione sull’autogol ne condiziona il giudizio).

Bandinelli 6,5 – Cambi di gioco, aperture, sciabolate. Ogni pallone che parte dai suoi piedi finisce perfettamente a destinazione. Lascia il campo per crampi dopo aver spinto con tutta la squadra e il Parma ne trae vantaggio. (Dal 83’ Gelashvili S.V.)

S. Esposito 6 – Presente a centrocampo in fase di interdizione, meno bene la sua prova in fase di costruzione. Migliora nel secondo tempo, come tutta la squadra.

Zurkowski 5 – L’ex Empoli sembra un lontano parente del giocatore ammirato in Toscana e l’ammonizione al 34° del primo tempo per un intervento in ritardo mostra come in ritardo sia anche la sua condizione fisica. (Dal 46’ Cipot 6 – Buona gara, presente a centrocampo con possesso palla, impostazione di gioco ed incursioni).

Verde 5,5 – Spesso pericoloso nel primo tempo, dà l’impressione di poter essere imprevedibile e in qualsiasi momento. Cala nel secondo tempo e Mr. D’Angelo decide di sostituirlo ma resta in campo a causa di uno stremato Bandinelli che esce al posto suo.

Kouda 6,5 – Il migliore dei suoi dopo Zoet: primo tempo di livello per il giovane attaccante dello Spezia. Anche sul gol, poi annullato dal Var, la sterzata per liberarsi al tiro e la conclusione sono state di pregevole fattura. Anche nel secondo tempo si vede annullare un gol per fuorigioco ma la prestazione è più che positiva. (Dal 75’ Ekdal S.V.).

P. Esposito 6 – Pochi i palloni toccati nel primo tempo. Corre molto e fa a sportellate ma manca di incisività. Nel secondo tempo sfiora il gol con una bella girata che finisce sulla traversa. (Dal 75’ Moro S.V.).

D’Angelo 6 – La sua mano inizia a vedersi e nel secondo tempo lo Spezia entra in campo con l’intenzione di portare a casa il risultato. I cambi però non lo aiutano e sul finale la sua squadra va in sofferenza subendo il gol all’ultimo minuto.

PARMA

Chichizola 6 – Il grande ex di giornata è sempre molto attento, anche fuori dai pali per spezzare le offensive avversarie.

Delprato 6 – qualche errore in fase di uscita ma linea di difesa tenuta molto bene per tutti i 90 minuti.

Balogh 6 – Qualche fallo di troppo, graziato da Manganiello con un intervento che poteva costargli il giallo. Partita ordinata del centrale che rischia poco.

Circati 6 – Come il suo compagno di reparto fa una partita ordinata, anche se nel secondo tempo F. Esposito gli crea qualche preoccupazione.

Di Chiara 7 – Sempre pericoloso quando parte sulla fascia. Alterna notevoli incursioni con ottimi recuperi. Una garanzia. (Dal 88' Ansaldi S.V.).

Hernani 6,5 – Metronomo del centrocampo, imposta e detta i tempi. Ad inizio secondo tempo ci prova con un gran tiro che si infrange su un attentissimo Zoet. (Dal 79’ Bonny SV).

Estevez 6 – Spezza le offensive avversarie in diverse circostanze e imposta a centrocampo assieme al suo compagno di reparto. Partita ordinata ed efficace.

Man 6,5 – Tra i migliori dei suoi, ci prova sempre con ottime incursioni e cross non sfruttati dai compagni.

Camara 5,5 – Sostituito nell’intervallo a causa di una prova opaca e dell’ammonizione rimediata sul finale del primo tempo. Inconsistente in fase di costruzione, ci si aspetta molto di più da un giovane con le sue potenzialità. (Dal 46’ Bernabé 6,5 – Entra e ci prova subito con un tiro a giro. Tra i più propositivi).

Mihaila 5,5 – Si vede che ancora non è al meglio. L’attaccante crea poco e rimane spesso in ombra. (Dal 55’ Partipilo 5,5 – Non riesce mai a calciare in porta e i palloni che mette dentro per i compagni sono tutt’altro che giocabili).

Colak 5,5 – Fa a sportellate dall’inizio del match ma poi il suo rendimento cala. Due occasioni in cui calcia malissimo strozzando il pallone. (Dal 46’ Charpentier 6,5 – Conferma quanto di buono fatto vedere nelle ultime presenze. Entra in campo e il Parma sale di livello, andando vicino al gol due volte. Si vede negare un gol da un miracolo di Zoet).

Pecchia 6 – Mostra coraggio nello schierare una squadra a trazione anteriore nel finale del secondo tempo e ritrova la vittoria, agganciando il Venezia in testa alla classifica.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile