Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Genoa, Matturro e il padre indagati: avrebbero svuotato un magazzino di mobili

Genoa, Matturro e il padre indagati: avrebbero svuotato un magazzino di mobiliTUTTO mercato WEB
mercoledì 20 settembre 2023, 14:08Altre Notizie
di Alessio Del Lungo

Un magazzino di mobili di marca è stato svuotato completamente senza autorizzazione da parte del proprietario e, inoltre, i quasi 6.000€ stabiliti per l'acquisto di alcuni di questi elementi non sono mai stati versati. Questa è l'accusa che viene rivolta ad Alan Matturro, difensore del Genoa campione del mondo con l'Uruguay Under 20, ed al padre Victor. Un'imprenditrice, riporta Il Secolo XIX, titolare di un negozio di tappeti, li ha denunciati nei mesi scorsi. La Procura ha dunque aperto un fascicolo ed il caso è finito sulla scrivania del procuratore aggiunto, che ha delegato la polizia ad eseguire accertamenti.

La donna ha spiegato alla polizia: "Ci siamo conosciuti in un ristorante del Levante durante una cena. Tra noi è nata una sorta di amicizia, tanto che padre e figlio sono spesso venuti a casa mia nel corso di alcune serate di festa che ho organizzato. Al Albaro avevo un magazzino di mobili di marca che non utilizzavo. Così ho proposto ad Alan e suo padre di acquistarli. Ci siamo recati nel mio garage, dove hanno scelto alcuni divani, un armadio e un lampadario. Abbiamo concordato la cifra di 5.500€".

Nei giorni seguenti il padre del giocatore avrebbe svuotato l'intero garage e la donna non è riuscita più a contattarlo: "Ci ho provato per settimane, ma non ho mai avuto un euro. Si tratta di una vera e propria beffa perché tra gli oggetti c'erano pezzi che avevano per me un valore importante, non solo economico". Agli atti ci sono messaggi in cui il papà di Matturro spiega all'imprenditrice che non pagherà. Nessun seguito neanche dopo i contatti con la dirigenza del Genoa e con il calciatore: "Ho provato a parlare con Alan, ma anche se è stato ad ascoltarmi, ho avuto la netta impressione che non fosse intenzionato a saldare il debito". Matturro dal canto suo è tranquillo: "Non sono coinvolto nella vicenda in prima persona. C'è stata un'incomprensione tra mio padre e un'amica".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile