Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

L'Italia in Spagna per sfidare le campionesse europee dell'Inghilterra. Sognando un'altra impresa

L'Italia in Spagna per sfidare le campionesse europee dell'Inghilterra. Sognando un'altra impresaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 febbraio 2024, 08:45Calcio femminile
di Tommaso Maschio

L'Italia torna in Spagna a pochi mesi da uno dei successi più importanti, prestigiosi e imprevedibili, della sua storia recente: il 3-2 inflitto a Pontevedra alle campionesse del Mondo della Spagna in Women's Nations League. E anche questa volta la rivale sarà di altissimo livello: l'Inghilterra campione d'Europa in carica e vice campione del Mondo, nonché vincitrice della prima Finalissima al femminile in cui si è imposta sulle campionesse sudamericane del Brasile.

Una delle nazionali più forti al mondo, espressione del campionato che anche al femminile vuole essere leader mondiale a suon di investimenti che hanno portato anche a una grande crescita di pubblico, e con alcune delle calciatrici più forti del globo visto che nella Top11 stilata dalla FIFA per il 2023 erano ben sette le inglesi presenti: la portiera Mary Earps (Manchester United), le difenditrici Lucy Bronze (Barcellona) e Alex Greenwood (Manchester City), le centrocampiste Lauren James (Chelsea), Keira Walsh (Barcellona), Ella Toone (Manchester United) e l'attaccante Alessia Russo (Arsenal). Quest'ultima di chiare origini italiane visto che il padre negli anni '50 migrò dalla sua Sicilia per cercare fortuna in Inghilterra dove si mise in luce anche come calciatore a livello amatoriale, niente però in confronto a quanto sta facendo la figlia che viene considerata una delle attaccanti più forti della sua generazione e ha alla porta la fila di club che sognano di strapparla all'Arsenal per potenziare i propri reparti offensivi. Alla guida una leggenda del calcio femminile, nonché migliore allenatrice dello scorso anno per la FIFA, come Sarina Wiegman (due titoli europei e due finali mondiali con Paesi Bassi e Inghilterra appunto).

I precedenti però ci sorridono con undici vittorie azzurre contro otto delle anglosassoni in 25 incontri dal 1984 a oggi. L'affermazione più importante fu quella dell'agosto 1990 quando Carolina Morace (13 reti contro l'Inghilterra in totale) calò un poker storico a Wembley prima della finale di Supercoppa inglese fra Liverpool e Manchester United al maschile. L'ultima sfida invece risale a un anno fa quando in Arnold Clarke Cup le inglesi si imposero per 2-1 con una doppietta di Rachel Daly intervallata dalla rete di Sofia Cantore. Se la storia dice Italia però i tempi recenti dicono Inghilterra con l'ultima affermazione azzurra che risale al 2012 ( 3-1. gol di Pamela Conti, Melania Gabbiadini e Patriza Panico per le azzurre) alla Cyprus Cup.

Dopo il successo sulla Spagna però l'Italia sogna un favoloso bis, difficile e dal sapore di impresa seppur sia una semplice amichevole, sempre in terra iberica, anche se non sarà facile. Ma chissà che Aurora Gallie Martina Piemonte, nostre alfiere in terra di Albione – giocano entrambe nell'Everton – non possano tornare a Liverpool da vincitrici.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile