Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Duro sfogo di CR7: "Non sono venuto al Manchester United per giocarmi il 6° posto"

Duro sfogo di CR7: "Non sono venuto al Manchester United per giocarmi il 6° posto"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 14 gennaio 2022, 00:34I fatti del giorno
di Giacomo Iacobellis

"Non voglio arrivare sesto, settimo o quinto. Sono qui per provare a vincere". Cristiano Ronaldo suona la carica in casa Manchester United e, a 36 anni suonati, mostra per l'ennesima volta la sua fame di vittorie. Il campione portoghese si è raccontato in una lunga intervista a Sky Sports UK, commentando con un duro sfogo anche le difficoltà inaspettate che ha trovato dal suo ritorno a Old Trafford: "Nuovo anno, nuova vita e spero che il Manchester United possa raggiungere il livello che i tifosi si aspettano. Se lo meritano. Obiettivi? Non voglio essere tra i primi tre in Premier League e non voglio arrivare sesto, settimo o quinto. Sono qui per provare a vincere. Possiamo cambiare le cose, conosco la strada", ha dichiarato l'ex Juve.

CR7 ha parlato anche dei numerosi avvicendamenti sulla panchina del suo United: "Non è stato facile. Prima Solskjaer, poi Carrick, ora un nuovo allenatore. È difficile quando si cambia così tanto, è sempre difficile. Da quando è arrivato Rangnick penso che in siamo migliorati sotto alcuni aspetti, ma c'è bisogno di tempo. Non è facile cambiare la mentalità dei giocatori e il loro modo di giocare, la cultura, il sistema... Penso che farà un buon lavoro".

Non è mancata infine una battuta sul triste epilogo del suo ex compagno di squadra Solskjaer: "È sempre triste e dura da accettare. Ole è stato mio compagno di squadra e allenatore, è una persona fantastica. Quando se n'è andato eravamo tutti tristi, ma fa parte del calcio. Quando le cose non vanno bene, il club deve cambiare. Mi ha deluso, ma capisco la proprietà. È stato difficile ma la vita va avanti".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000