Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le probabili formazioni di Bruges-Atletico Madrid: Simeone sceglie Cunha. Belgi senza Olsen

Le probabili formazioni di Bruges-Atletico Madrid: Simeone sceglie Cunha. Belgi senza OlsenTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Titone
martedì 4 ottobre 2022, 06:24Probabili formazioni
di Marco Pieracci

Riparte lo spettacolo della Champions League con la terza giornata della fase a gironi: al Jan Breydel Stadium (ore 21:00) il Club Brugge, al comando del gruppo B con 6 punti, riceve la visita dell’Atletico Madrid, a quota 3 insieme al Bayer Leverkusen nel raggruppamento completato dal Porto, ancora al palo. Quello di stasera sarà il quarto incrocio tra le due formazioni: gli spagnoli non sono mai riusciti a imporsi in Belgio dove hanno raccolto due sconfitte e un pareggio a reti bianche nell’ultimo precedente, sempre nella massima competizione europea, risalente alla stagione 2018/19. Direzione arbitrale affidata al fischietto romeno Istvan Kovacs, coadiuvato dai connazionali Marinescu e Artene. Quarto uomo Fesnic. Al VAR i tedeschi Dankert e Fritz.

COME ARRIVA IL CLUB BRUGGE - Primo posto a punteggio pieno, con cinque gol realizzati e la porta ancora inviolata per gli uomini di Carl Hoefkens che dopo aver battuto di misura il Bayer nel match di esordio in casa si sono ripetuti al Do Dragao rifilando quattro reti al Porto. Reduci dal successo per 3-0 sul Mechelen in patria i nerazzurri sono in terza posizione, alle spalle di Anversa e Genk. Contro i colchoneros assente l’ex bolognese Skov Olsen, rinato in maglia nerazzurra, dopo le difficoltà incontrate nel periodo italiano. Nel 4-3-3 davanti a Mignolet dovrebbe esserci spazio per Mata, Mechele, Sylla e Meijer in difesa, protetta dal nuovo acquisto Onyedika, mediano cercato in estate dal Milan, ai lati del quale agiranno Nielsen e Vanaken. Lo spagnolo Jutglà guiderà il tridente d’attacco, completato da Yaremchuk e Sowah.

COME ARRIVA L’ATLETICO - La sconfitta rimediata prima della sosta a Leverkusen, seguita da quella nel derby, rischia di complicare il cammino europeo della squadra di Simeone, chiamata a un pronto riscatto per blindare la qualificazione agli ottavi. Molto dipenderà dal doppio confronto con i belgi (ritorno mercoledì 12 al Wanda Metropolitano). Morata e compagni arrivano dal successo per 2-0 centrato sabato in Liga al Sanchez Pizjuan, utile per risalire una classifica che li vede già piuttosto attardati: quinti a sei lunghezze di distacco dalla vetta occupata da Barcellona e Real Madrid. Il Cholo sembra intenzionato a riproporre la difesa a quattro con Savic-Gimenez centrali e le fasce affidate a Molina e Reinildo. In mezzo Koke, diventato il giocatore con più presenze nella storia del club, verrà affiancato da Saul con Cunha largo a sinistra. Joao Felix verso un'altra esclusione.