Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

De Vecchi alla Gazzetta sul Milan: "Scudetto della stella? Merito delle intuizioni Liedholm"

De Vecchi alla Gazzetta sul Milan: "Scudetto della stella? Merito delle intuizioni Liedholm"TUTTO mercato WEB
venerdì 8 dicembre 2023, 09:38Rassegna stampa
di Paolo Lora Lamia

L'ex centrocampista del Milan Walter De Vecchi, in un'intervista a La Gazzetta dello Sport, ha parlato del suo periodo in rossonero.

Quel Milan vinse la Stella. Era una squadra modernissima.
"Merito di Liedholm e delle sue intuizioni. Era un bel mix tra giovani e veterani. Io avevo ventiquattro anni, con me c’erano Buriani, Novellino, Antonelli, Collovati. I saggi erano Albertosi, Bet, Bigon, Capello e ovviamente Rivera, alla sua ultima stagione. Capello era già un allenatore, ti insegnava la postura e la posizione in campo. Da Gianni non potevi imparare niente: era Rivera, ne nasce uno ogni cinquant’anni così. Terzino sinistro era Aldo Maldera, tirava cannonate alla Roberto Carlos. Quell’anno segnò 9 gol. Il centravanti era Stefano Chiodi, apriva gli spazi per gli inserimenti di Bigon, che fu il cannoniere con 12 gol. E poi c’era il fenomeno, Franco Baresi...".

Il “Piscinin” aveva solo diciotto anni.
"Nelle amichevoli estive Liedholm aveva provato Bigon libero, poi ad agosto andiamo a giocare il Torneo Città di Milano. Si fa male Rivera, il Barone sposta Bigon mezzala e lancia Baresi in mezzo alla difesa. Vinciamo 4-1 contro la Juve. Franco gioca una partita straordinaria, rubava palla all’attaccante e partiva in slalom fino all’altra area: mai vista una cosa così. All’epoca c’era l’usanza di dare i premi partita ai ragazzi solo quando mettevano insieme qualche presenza in Serie A, ma quella sera i vecchi della squadra si riuniscono e decidono: al Piscinin diamoglielo subito il premio, questo ‘sta qui vent’anni".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile