Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Altro che traghettatore: De Rossi parla da veterano e la Roma gioca sempre meglio

Altro che traghettatore: De Rossi parla da veterano e la Roma gioca sempre meglioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 febbraio 2024, 08:15Serie A
di Marco Conterio

Sembrava che non dovesse esserci un orizzonte felice per la Roma senza José Mourinho invece la scelta della famiglia Friedkin di puntare su Daniele De Rossi è stata più che azzeccata. Perché ha migliorato i giallorossi sotto ogni aspetto: gioco, spettacolo, risultati. E' chiaro che i bilanci verranno fatti alla fine del percorso, ma anche a livello di entusiasmo e di feedback dalla piazza, la risposta è ben più che positiva. Oggi un'altra riprova, in una gara delicata come quella contro il Torino che arriva dopo l'Europa League e, restando alla Serie A, dopo il super successo per 3-0 sul campo del Frosinone.

No alla sbornia
La vittoria ai calci di rigore al play-off di Europa League è stata una liberazione per la Roma. Per la maledizione dei tiri dagli undici metri ma anche per il modo in cui è maturata. Però DDR tiene i piei per terra e avverte i suoi. "Adesso non parliamo di sbornia. Se sarà tosta perché entreremo con la testa sbagliata allora vorrà dire che ho fatto tutto male. A Frosinone le mie scelte hanno condizionato la partita, ma domani voglio vedere una squadra che entra in campo motivata. Ora ogni partita è quella della vita. Se avessimo già vinto la coppa e fosse l'ultima di campionato capirei l'appagamento. Non oggi. Bello godersele serate come quella di giovedì. Ma se la squadra entra ubriaca di felicità, allora avrò sbagliato tutto".

Fiducia ritrovata
E' vero che De Rossi è stato un leader e un senatore, ma un conto è parlare da campione sul campo, un conto dar subito l'impressione di avere già la squadra in pugno, da tecnico non certo alle prime armi. Sia tatticamente che in conferenza stampa, DDR dà l'impressione di essere già uno da Serie A. Nei cambi, nell'approccio. 'Learning by doing'. Sta imparando e migliorando gara dopo gara, partita dopo partita. E' sempre meglio, anche se certamente e ampiamente migliorabile. Però le dichiarazioni sulla sbornia post Feyenoord raccontano di un tecnico sul quale la proprietà dovrà fare ben più che una riflessione. Altro che traghettatore.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile