Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Amrabat si fa grande nel Marocco, la Fiorentina ammira compiaciuta e pensierosa

Amrabat si fa grande nel Marocco, la Fiorentina ammira compiaciuta e pensierosaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
lunedì 28 novembre 2022, 08:15Serie A
di Dimitri Conti

Sofyan Amrabat si sta facendo grande in Qatar, alla guida del suo Marocco. La squadra nordafricana è una delle sorprese di queste prime due giornate di fase a gironi del Mondiale e con la sua nazionale, come quella che c'è sulla bandiera, brilla la stella del mediano davanti alla difesa del 4-1-4-1 costruito da Regragui, capace di catalizzare le attenzioni anche al cospetto di mostri sacri come Modric o De Bruyne.

La Fiorentina osserva compiaciuta, ma anche un filo preoccupata, le gesta del classe '96 in suolo qatariota. Perché questo doppio stato d'animo? Se da una parte il ricco investimento di Commisso, che nell'inverno del 2020 mise sul piatto 20 milioni di euro tra parte fissa e bonus pur di strapparlo al Napoli, sta iniziando a fruttare, dall'altra c'è chi inizia a intravedere il rischio di non poterselo godere chissà quanto.

Il contratto del marocchino con la Fiorentina scade il 30 giugno 2024, tra un anno e mezzo, e ormai il club ha già iniziato da un po' ad intavolare dialoghi con il suo entourage per prolungare, anche se l'intesa non sembra essere ancora nell'aria. C'è da giurare che negli ultimi tempi, visto che anche in campionato Amrabat ha dimostrato continuità di rendimento, la lista di ammiratori sia ingrossata: con un contratto tutt'altro che distante dalla sua conclusione e la possibilità concrete di incassare plusvalenza a fronte di una spesa comunque robusta, ogni scenario è da tenere in piedi.