Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bologna, Motta: "Primo tempo responsabilità mia, poi la dinamica è cambiata"

Bologna, Motta: "Primo tempo responsabilità mia, poi la dinamica è cambiata"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023
lunedì 6 marzo 2023, 23:03Serie A
di Lorenzo Carini

Thiago Motta, tecnico del Bologna, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita persa per 1-0 contro il Torino: "Quanto successo nella prima parte del primo tempo è tutta responsabilità mia perché ho preparato la partita in un modo ma non è andata bene. Il Torino ne ha approfittato, ha avuto tanto possesso palla e noi siamo incappati in alcune difficoltà. Successivamente, ho fatto un piccolo aggiustamento nella squadra e siamo riusciti a trovare le giuste distanze, arrivando meglio sui contrasti e sulle seconde palle. La dinamica della partita è cambiata, ma con una squadra come il Torino sappiamo di dover fare meglio: spesso siamo stati lenti e siamo andati in difficoltà. Alla fine della partita, ci siamo buttati in avanti creando alcune situazioni, ma non siamo stati pericolosi: dovevamo fare meglio, ma meriti anche al Torino perché è una squadra che si difende molto bene".

Perché la scelta di Zirkzee e non Arnautovic?
"Oggi ha avuto spazio Zirkzee, che ha fatto un buon rientro contro una squadra che si difende molto bene. Noi da dietro possiamo fare meglio. Non siamo riusciti a creare pericoli per riaprire la partita".

Siete andati in difficoltà a centrocampo
"All'inizio della partita, non avendo una distanza giusta coi nostri avversari, spesso ci siamo trovati indietro e loro hanno creato superiorità da un lato e dall'altro. Ci siamo trovati con tanti giocatori spalle alla porta e per i centrocampisti non è facile giocare in quelel situazioni. Il Torino non ti lascia giocare, sa difendersi bene: nella ripresa abbiamo avuto più noi la palla. Possiamo fare meglio".

L'obiettivo è quello di puntare all'Europa?
"Puntiamo a dare il massimo ogni volta che scendiamo in campo, indipendentemente che siano allenamenti o partite. Cerchiamo sempre di far meglio rispetto al giorno precedente, è questo che voglio trasmettere ai ragazzi".

Com'era Juric da calciatore e da compagno di squadra?
"Eravamo due giocatori diversi. Juric trasmetteva grande voglia di fare le cose al massimo e di aiutarsi, tutti i giorni cercava di dare il meglio e ha aiutato tanto anche me: io cercavo di entrare in area per finalizzare, lui mi stava accanto ed era sempre molto aggressivo".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile