Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Cremonese, Braida: "Gruppo e allenatore chiavi della promozione, non chiamatelo miracolo"

Cremonese, Braida: "Gruppo e allenatore chiavi della promozione, non chiamatelo miracolo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 25 giugno 2022, 15:53Serie A
di Pierpaolo Matrone

Ariedo Braida, direttore generale della Cremonese, ha raccontato tutta la sua gioia per la promozione in Serie A in un'intervista a Mundo Deportivo: Dopo 27 anni tra Serie B e Serie C, è una gran felicità per il club, la città, la tifoseria, la squadra e la prioprietà. Non è un miracolo, così come non lo è per il Lecce. La Serie B è molto complicata, ci sono squadra incredibili, dalla grande storia. Ce l'abbiamo fatta grazie a un grande allenatore e un organico fantastico. Chi l'avrebbe mai detto quando eravamo ultimi in campionato, un anno e mezzo prima... E' una soddisfazione impressionante.

Il club ha saputo valorizzare il mio lavoro e la mia esperienza. Si parla molto dell'aspetto tecnologico, tecnico e statistico, ma il calcio ha una componente emozionale. Due più due non fa sempre quattro, a volte può fare anche cinque o tre. Bisogna anche essere degli artisti. La chiave della promozione è stata il gruppo di giocatori, con quattro Under 21 italiani, e un allenatore di primo livello".