Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Di Canio: "Milan favorito per lo scudetto, la Juve non è da titolo. Roma? ha fatto all-in"

Di Canio: "Milan favorito per lo scudetto, la Juve non è da titolo. Roma? ha fatto all-in"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 10 agosto 2022, 14:23Serie A
di Niccolò Pasta

Lunga intervista di Paolo Di Canio sulle colonne di Tuttosport. L'ex capitano della Lazio, talent di Sky, ha parlato della prossima corsa allo scudetto, analizzando le squadre di vertice e azzardando un pronostico sulla possibile vincitrice del tricolore: "Penso che il mercato possa essere ancora determinante, ma ad oggi la mia favorita è il Milan campione d'Italia, con l'Inter contendente numero uno, fatto salvo che rimanga Skiriniar. Molto più indietro tutte le altre. La Juventus in questo momento non è da titolo. La Juve ha problemi strutturali da due anni e non li ha risolti. Pogba era un'occasione da svincolato, ma viene da due anni e mezzo brutti e non lo dico di certo io. Dopo il Mondiale vinto da leader, si è perso. Però, come per Lukaku, se ha entusiasmo e voglia, in Italia può spostare gli equilibri. Certo, ora ha da gestire questo infortunio, non sorprendente studiando le sue ultime stagioni, e vedremo se tornerà il Pogba incisivo per 90 minuti o solo per alcuni tratti della partita. Per il resto osservo: Di Maria è un giocatore meraviglioso, ma ha 34 anni e un Mondiale alle porte; Chiesa deve recuperare, Vlahovic fatica, dietro sono andati via De Ligt e Chiellini e non penso basti il solo Bremer, grande marcatore, da vedere in una linea a quattro, così come a sinistra manca un terzino sinistro all'altezza e non da ora. Serve un centrocampista, vedremo se Paredes sarà una soluzione. Kostic? Bravo, ma non è un terzino da difesa a quattro. Per me la Juve attuale non è da prime".

Sulla Roma.
"Josè sta creando un instant-team alla Mourino. Ha fatto all-in e se parte bene può anche dire la sua in un campionato dove le milanesi partono davanti, ma dove non c'è un vero padrone come in Inghilterra, dove spadroneggiano City e Liverpool".