Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Juve e Milan sul baby Walz, l'ex tecnico: "È il Gattuso di Dortmund e si sente italiano"

ESCLUSIVA TMW - Juve e Milan sul baby Walz, l'ex tecnico: "È il Gattuso di Dortmund e si sente italiano"
giovedì 29 settembre 2022, 13:23Serie A
di Giacomo Iacobellis

Juventus e Milan fiutano il colpo Vasco Walz. In scadenza di contratto a giugno col Borussia Dortmund, il centrocampista classe 2004 seguito da Leaderbrock Sports non ha ancora deciso il suo futuro e fa quindi gola alle big del calcio europeo. Con un occhio di riguardo proprio per la nostra Serie A, viste le origini italiane del campione in carica del campionato U19 tedesco.

Per conoscerlo meglio TuttoMercatoWeb.com ha intervistato in esclusiva il suo ex allenatore ai tempi dell'U15 del Karlsruher SC, Ivica Erceg, fino all'anno scorso tecnico nel settore giovanile del club del Baden-Württemberg e oggi vice-allenatore del Kickers Offenbach.

Mister Erceg, chi è il 17enne Vasco Walz?
"Vasco è un ragazzo ambizioso e molto competitivo, sia a livello personale sia professionale. È ancora giovane, ma parliamo di un calciatore sicuro di sé e dei suoi mezzi, che non ha mai paura di assumersi le sue responsabilità in campo. Walz è un leader nato".

Quali ricordi ha della vostra esperienza comune al Karlsruher SC?
"Ho solo bei ricordi legati a lui. Ho allenato Vasco nell'Under 15, ci ho messo davvero poco tempo a capire che potevo fidarmi di lui e che Walz era il leader di cui la nostra squadra aveva profondamente bisogno. All'epoca era solo un bambino, ma pensate che pur giocando da numero 6 fu comunque il nostro secondo miglior cannoniere stagionale. E vi assicuro che questa categoria nella Regionalliga Süd tedesca è tutt'altro che semplice...".

In quale ruolo lo vede meglio?
"Credo che il modo migliore per sfruttare le sue qualità sia schierarlo in mezzo al campo. Nonostante la sua struttura fisica non imponente, Vasco è davvero forte nei duelli individuali e vanta al contempo velocità e buon cambio di passo. Ha carisma e personalità, fattori che gli permettono di guidare i suoi compagni anche nei momenti più difficili. Sinceramente lo vedo bene su tutta la linea mediana, preferibilmente sulla fascia destra dove può fare persino il laterale".

La sua duttilità potrebbe aiutarlo per un eventuale inserimento nel campionato italiano?
"Già nel Karlsruher SC Vasco ha dimostrato di essere un calciatore molto predisposto alla tattica, forte difensivamente e bravo a cogliere al contempo ogni opportunità per rendersi pericoloso, senza dimenticare le sue abilità sui calci da fermo. A Dortmund Vasco sta proseguendo il suo percorso di crescita, è stato campione U19 e oggi gioca in una delle migliori squadre tedesche, forse anche d'Europa, sempre per quanto riguarda la sua categoria. L'intensità e la qualità richieste negli allenamenti del Borussia sono molto alte, questo renderà più facile anche il suo futuro salto in prima squadra. Che sia in Germania, in Italia o altrove...".

In Serie A Juventus e Milan fiutano già un possibile colpaccio a zero, in puro stile Kenan Yildiz.
"So che Vasco parla molto bene l'italiano e che si sente italiano. Per caratteristiche si adatterebbe perfettamente alla Serie A, non ho dubbi su questo. Walz è un jolly di centrocampo in grado di giocare un calcio moderno, perché è valido nelle due fasi, col pallone fra i piedi, nei tackle e anche nell'impostazione. Attacca e difende senza mai fermarsi. Per questo dico che somiglia molto a Gennaro Gattuso, un duellante intenso e aggressivo, ma anche un abile stratega tatticamente".

© Riproduzione riservata