Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Ibrahimovic si opera, poi la decisione: calciatore o dirigente? Maldini ha pronti due contratti

Ibrahimovic si opera, poi la decisione: calciatore o dirigente? Maldini ha pronti due contrattiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 25 maggio 2022, 10:25Serie A
di Tommaso Bonan

Dopo aver conquistato lo scudetto, Zlatan Ibrahimovic si trova davanti ad un bivio e ora deve prendere una decisione: continuare o smettere? Il problema è sempre il suo ginocchio che lo sta tormentando da mesi e che nella seconda parte di stagione non gli ha permesso di giocare come e quanto avrebbe voluto.

Operazione.
Come riporta stamattina il Corriere della Sera, molto dipenderà dall'intervento in artroscopia a cui Ibra si sottoporrà nei prossimi giorni, forse già in questa settimana, perché vuole sapere se è possibile o meno risolvere definitivamente il problema al ginocchio che non è stato causato da un trauma, ma dall'usura. In questa stagione, l'attaccante rossonero ha sofferto tanto e quindi per andare avanti vuole avere la certezza di stare bene fisicamente.

Contratto pronto.
Tutto dipenderà quindi da cosa emergerà dall'operazione, dalla prognosi e dai tempi di recupero. Oltre a lui, anche a Casa Milan restano in attesa della sua decisione: se dovesse scegliere di andare avanti a fare il calciatore, nel cassetto della scrivania di Paolo Maldini è già comunque pronto un nuovo contratto annuale da 2,5 milioni di euro più premi a obiettivo. In caso di addio al calcio giocato, potrebbe comunque restare in rossonero con un ruolo da dirigente.