Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Inter, botta e risposta Marotta-Sanchez con auto-citazione: "I campioni sono così, tu lo sai"

Inter, botta e risposta Marotta-Sanchez con auto-citazione: "I campioni sono così, tu lo sai"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 17 maggio 2022, 18:08Serie A
di Ivan Cardia

Siparietto social fra Beppe Marotta e Alexis Sanchez. Nell'intervista rilasciata a Dazn, l'amministratore delegato dell'Inter ha eletto la rete del cileno nella Supercoppa vinta contro la Juventus come "gol che ha lasciato il segno più forte nel mio palmares. Ha segnato e pochi istanti dopo è finita la gara. Mi era capitato di vincere altre finali, ma mai all'ultimo istante".

"I campioni sono così". Pronta la risposta, tra l'altro poi eliminata, del Nino Maravilla, il cui futuro è tutto da scrivere. Commentando il post su Instagram dell'emittente tv, Sanchez ha infatti risposto a Marotta: "I campioni sono così". Non una frase qualsiasi, ma un'auto-citazione dell'intervista rilasciata proprio dopo quella gara, in cui, oltre a definirsi un leone in gabbia, chiuse commentando la propria giocata con parole diventate virali: "Ehy amigo, il campione è così: più gioca e più fa la differenza".

Futuro da scrivere. Inevitabile, quindi, cogliere una sottile linea polemica: l'ex Barcellona ha più volte fatto capire di non apprezzare il minutaggio ottenuto in questa stagione. Il suo contratto, per la cronaca, è in scadenza nel 2023, ma l'Inter può risolverlo versando una penale di entità pari a metà dell'ingaggio e tutti gli indizi fanno pensare che la società si avvarrà di questa possibilità.