Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

La Salernitana presenta la "squadra" di De Sanctis: chi sono Migliaccio e Lo Schiavo

La Salernitana presenta la "squadra" di De Sanctis: chi sono Migliaccio e Lo Schiavo
sabato 2 luglio 2022, 12:45Serie A
di Ivan Cardia

La Salernitana ha affidato il suo futuro a Morgan De Sanctis. Una scelta arrivata dopo il lavoro sotto traccia del presidente Iervolino, che nei tanti casting effettuati ha puntato su un uomo nuovo, anche se volto noto, del calcio italiano. Con lui, altri due dirigenti giovani in rampa di lancio, presentati oggi in conferenza stampa: si tratta di Giulio Migliaccio e Simone Lo Schiavo.

Il centrocampista e l’avvocato. Di Migliaccio, in molti ricorderanno le prestazioni in campo. Da dirigente, arriva a Salerno dopo la scuola Atalanta. A Bergamo, dal 2021 è stato responsabile dello sviluppo delle risorse tecniche: focus sui giovani, soprattutto sulla valorizzazione dei tanti talenti mandati in prestito dalla Dea, specie in Serie C. A stretto contatto con Sartori, di cui è stato occhi e braccio operativo anche sulle valutazioni circa le operazioni in entrata. In granata sarà responsabile dell’area tecnica. Diversa la carriera di Lo Schiavo: avvocato calabrese, è partito dalla Vibonese, negli anni belli dei calabresi tra il trionfo in Serie D e i playoff sfiorati in C. Poi, la chiamata della Roma e la nascita del sodalizio con De Sanctis. In giallorosso, Lo Schiavo è stato capo scout e poi - con Vergine - alla guida del settore giovanile, con la Primavera fiore all’occhiello: a testimoniarlo, i tanti ragazzi che hanno fatto bella la squadra di Mourinho, molti dei quali voluti o comunque valorizzati dal duo De Sanctis-Lo Schiavo. A Salerno, quest’ultimo ricoprirà il ruolo di capo scout, in una dirigenza che avrà l’ex portiere come guida e l’obiettivo di costruire una squadra competitiva.