Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Disastro Igor, Bonaventura lotta. Italiano non ha capito la lezione

Le pagelle della Fiorentina - Disastro Igor, Bonaventura lotta. Italiano non ha capito la lezioneTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 7 giugno 2023, 23:08Serie A
di Dimitri Conti

Risultato: Fiorentina - West Ham 1-2

Terracciano 6 - Subito chiamato in causa da Antonio, è poco più che un passaggio. Quindi soffia sui tiri di Rice ed è battuto senza colpe su rigore e infine da Bowen a tu per tu.

Dodo 6 - Sa che Benrahma è un cliente scomodo e decide di limitare la propria voglia di proporsi in avanti. Quando trova spazio dà l'idea di poter combinare cose ma non lo fa.

Milenkovic 6 - Antonio è uno spauracchio, si ritrova ad occuparsene lui in prima persona in diverse circostanze. Bene per ottanta minuti, anche lui sorpreso sullo scatto di Bowen.

Ranieri 6,5 - Vince il ballottaggio con Igor e scalza anche Quarta, inimmaginabile soltanto l'estate scorsa. Appena prima del novantesimo esce, al termine di una prova attenta. Dall'84' Igor 4 - Italiano ci si affida per dieci minuti, recupero compreso, in cambio riceve la dimenticanza su Bowen che decide la finale in favore del West Ham.

Biraghi 5 - Protagonista a sua insaputa del primo tempo, viene ferito alla testa da un oggetto lanciato dal settore inglese. Colpevole del rigore dello 0-1, confuso e contuso.

Amrabat 6,5 - Punto di riferimento fondamentale nel mezzo perché la squadra coniughi la quantità alla qualità, aggredisce anche i fili d'aria. Perfetto quasi fino in fondo.

Mandragora 5 - Il suo apporto a centrocampo garantisce il consueto equilibrio nella fase di non possesso, male però quando ha l'occasione di segnare. Spreca il pallone del 2-1. Dal 91' Barak sv.

Gonzalez 6,5 - Ha le doti da game changer, lo sanno anche al West Ham tanto che raddoppiano costantemente su di lui riservandogli pure colpi duri. Fa sponda per Bonaventura, 1-1.

Bonaventura 7 - Battagliare contro due colossi come Rice e Soucek è affar duro, per un'ora si vede poco. Poi però infila in diagonale il pesante pallone dell'1-1. Ultimo dei colpevoli.

Kouame 5,5 - Tra le mosse a sorpresa di Italiano, alla fine di un primo tempo giocato così così solo il palo ferma il suo colpo di testa. Contribuisce poco anche nella ripresa. Dal 62' Saponara 5,5 - Non entra benissimo nella partita, crea poco e sulla sinistra gli attacchi diventano abbastanza prevedibili. Qualche spunto sparso non basta.

Jovic 5,5 - Preferito a Cabral dal 1', dopo un primo tempo di sofferenza troverebbe la zuccata dell'1-0 ma è in fuorigioco di mezza spalla. Dopo l'intervallo non rientra. Dal 46' Cabral 6 - Migliore nel lavoro di raccordo e di copertura degli spazi rispetto a Jovic, non ha occasioni dirette ma ne procura una ghiottissima per Mandragora.

Vincenzo Italiano 5 - Coraggioso nelle scelte, si affida alle sorprese Ranieri e Kouame e consegna le chiavi del reparto offensivo a Jovic. Primo tempo di studio con l'orribile parentesi della ferita alla testa per Biraghi, nel secondo la sua Viola va sotto ma trova il modo di reagire subito. Poi però subisce una beffa dolorissima al 90°: la difesa era davvero troppo alta, non ha compreso la lezione della Coppa Italia.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile