Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - De Zerbi: "Differenza fra Ucraina e Champions. Non siamo al livello dell'Inter"

LIVE TMW - De Zerbi: "Differenza fra Ucraina e Champions. Non siamo al livello dell'Inter"TUTTO mercato WEB
mercoledì 24 novembre 2021, 21:22Serie A
di Simone Bernabei
fonte dall'inviato a San Siro, Milano

Dopo il ko per 2-0 contro l’Inter, il tecnico dello Shakhtar Donetsk Roberto De Zerbi commenta in sala stampa la sfida di San Siro. Segui la diretta su TMW.

Ore 21.14, inizia la conferenza stampa

L'uscita di Stepanenko all'intervallo è stata decisiva? "Stepanenko ha chiesto il cambio all'intervallo. Non stava bene ed era in dubbio già prima del match".

Un primo bilancio alla Shakhtar e cosa ancora manca per vedere il mio calcio? "Serve dividere. Fra campionato e Champions c'è una differenza spaventosa. In casa stiamo facendo bene. In Champions abbiamo un punto ed è ciò che meritiamo, così come meritiamo la sconfitta contro l'Inter. Nei confronti di nerazzurri e Real Madrid non siamo competitivi, dimentichiamoci il vecchio Shakhtar. Oggi mancavano diversi giocatori, altri sono giovani e devono crescere. Se miglioreranno in futuro potremo essere competitivi con queste squadre, altrimenti perderemo ancora".

Alcuni movimenti sono quelli del mio calcio? "Ci mancherebbe... I giocatori non solo mi seguono, sono anche forti. Per ora non siamo competitivi con Inter e Real Madrid, mentre con lo Sheriff sì. Se portiamo il pallone dentro l'area più di 100 volte e non segniamo non possiamo lamentarci. Anche con loro non è bastato, le responsabilità però sono dentro di noi e ripeto che oggi abbiamo perso meritatamente. Siamo stati inconsistenti e l'Inter ha meritato".

Quanto può andare avanti questa Inter? "Non seguo tanto il campionato italiano. Ho visto l'Inter nelle gare di Champions e contro Milan e Napoli. L'Inter era ed è una grande squadra, forse ora è più convinta delle proprie possibilità. Il campionato italiano in cima è equilibrato e dietro anche, si è un po' livellato. Magari le squadre sotto sono un po' più competitive, ora non c'è più la squadra che stravince come la Juventus del recente passato e come l'Inter dell'anno scorso".

Quali obiettivi per lo Shakhtar? "Adesso abbiamo solo campionato e coppa ucraina, due competizioni che vogliamo vincere sperando di rifare la Champions un po' più da protagonisti".

Ore 21.23, termina la conferenza stampa

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile