Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

Monza, Palladino: "Dimentichiamo la Juventus, testa alla Sampdoria. Sarà come una finale"

LIVE TMW - Monza, Palladino: "Dimentichiamo la Juventus, testa alla Sampdoria. Sarà come una finale"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 1 ottobre 2022, 13:05Serie A
di Luca Cilli

Dopo aver conquistato la prima storica vittoria in Serie A contro la Juventus, nell'ultimo turno prima della sosta per le nazionali, il Monza insegue un altro risultato positivo nella sfida di Genova in casa della Sampdoria. Una partita molto importante in ottica salvezza. A presentare il match è l'allenatore dei brianzoli Raffaele Palladino. Segui la diretta testuale della conferenza stampa.

12.49 - Inizia la conferenza stampa di Raffaele Palladino

Palladino, si sente una sorta di fratello maggiore all'interno della squadra?
"È una bella definizione, mi sento parte di loro ma sono il loro allenatore. Due settimane di lavoro belle, ragazzi eccezionali che si sono messi a disposizione. Li ho conosciuti meglio anche a livello umano, sono entrato in sintonia con loro e ho cercato rapporto umano. Per un allenatore, un gruppo così, coeso è concentrato, è fondamentale".

Contro la Sampdoria è già una partita decisiva?
"No, il percorso è ancora lungo e deve essere fatto da prestazioni. La partita contro la Juventus va messa da parte, perché non siamo diventati fenomeni e non eravamo scarsi prima. Ci vuole equilibrio, dobbiamo affrontare la Sampdoria che ha una classifica falsa, un bravo allenatore e che ha fatto partite interessanti. La partita di domani va presa come una finale, con intensità, aggressività, e voglia di vincere".

Come stanno D’Alessandro e Petagna?
"D’Alessandro è rientrato, sono contento perché è un grande ragazzo e un bravo giocatore. Petagna valutiamo giorno per giorno per averlo al meglio".

Ha già in testa le scelte di formazione in vista della gara contro la Sampdoria?
"Sono arrivato alla rifinitura con diversi dubbi, per un allenatore è un vantaggio. Mi vogliono mettere tutti in difficoltà, ma i valori aggiunti sono coloro i quali entreranno dalla panchina. Voglio vedere gente che entra e fa la differenza, è quello che fa una squadra forte".

Che clima troverete?
"Conosco lo stadio, ho vissuto momenti bellissimi, incredibili, ti da emozioni. Ma adesso sono super concentrato sulla mia squadra. La tensione ci deve dare carica, spinta e coraggio. Sono sicuro di avere ragazzi con personalità e faremo una grande prestazione".

Come sta portando avanti la gestione del gruppo?
"Ho portato le mie idee, modificato qualcosa, parlando con i ragazzi. Essendo un ex calciatore capisco le esigenze dei ragazzi e mi piace andargli incontro per trovare la chiave giusta ed entrare in sintonia. Ho messo qualcosa di mio, ma erano comunque preparati bene".

Sentite l'assenza di Ranocchia?
"Il gruppo è dispiaciuto, Andrea Ranocchia è una persona eccezionale e la sua perdita è pesante. Accettiamo la sua decisione e cerchiamo di dare soddisfazione a lui facendo fronte alla sua assenza".

Quali sono i dubbi di formazione?
"Definirò sistema e uomini nel pomeriggio. Ho provato diverse soluzioni per l’inizio ed a partita in corso. La squadra deve essere pronta a cambiare. Le scelte dei singoli saranno sempre fatte per il bene della squadra".

13.02 - Termina la conferenza stampa di Raffaele Palladino

Primo piano
TMW Radio Sport