Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Oggi Origi fa le visite e firma col Milan. Tra lui, Giroud e Ibrahimovic poi toccherà a Pioli

Oggi Origi fa le visite e firma col Milan. Tra lui, Giroud e Ibrahimovic poi toccherà a Pioli
martedì 28 giugno 2022, 09:40Serie A
di Tommaso Bonan

Per chi crede nel destino: Divock Origi è arrivato a Milano il 27, come il numero che indossa dai tempi del Lilla. Per chi crede nelle statistiche: il belga è un uomo da derby, in quelli di Liverpool ne ha fatti 6 all’Everton in 9 incroci di Premier League. Per chi invece si fida dell’intuito di Paolo Maldini e Ricky Massara, c’è da star tranquilli: per i responsabili del mercato rossonero Origi ha le carte in regola per fare il centravanti del Milan campione d’Italia.

Tocca a Pioli.
E' questa la presentazione che fa La Gazzetta dello Sport del neo attaccante rossonero, sbarcato a Milano nella giornata di ieri. Davanti c’è Giroud, l’uomo dei gol scudetto, mentre sullo sfondo il solito Ibra si prepara al grande ritorno nel 2023, ma la mossa rossonera parla chiaro: l’ex Liverpool può e deve essere un protagonista della nuova stagione che scatterà con il raduno di lunedì prossimo. La palla tra poco passerà a Pioli: starà a lui – e a Divock ovviamente – dimostrare che quella montagna di panchine accumulate in Inghilterra si può sbriciolare a colpi di gol con la maglia del Milan.

Oggi viste e firma.
Origi guadagnerà circa 4 milioni netti a stagione, praticamente la stessa cifra che percepiva al Liverpool, e diventerà ufficialmente il primo rinforzo del Diavolo targato RedBird, anche se il passaggio di proprietà tra Elliott e la società guidata da Gerry Cardinale si concretizzerà tecnicamente con il closing atteso entro settembre.