Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Roma in cerca di doppioni, Mou vuole un’alternativa per ruolo

Roma in cerca di doppioni, Mou vuole un’alternativa per ruolo TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 24 giugno 2022, 09:15Serie A
di Dario Marchetti

Sette calciatori per dare una svolta alla rosa della Roma. Non è più tre il numero perfetto, bensì il suo doppio quasi, perché tanti giocatori servono ai giallorossi per formare il famoso gioco delle coppie voluto da Mourinho. L’obiettivo è presentarsi alla prima di campionato con un’alternativa valida a ogni titolare, riducendo il gap con le prime e tornare in Champions. “Le basi per far bene, però, ci sono” aveva detto dopo la vittoria della Conference League. “Ora vediamo in che direzione andranno i Friedkin” era stato poi il messaggio alla proprietà. Parole recepite dai texani che pronti via hanno regalato subito due giocatori a Mou: Svilar e Matic. Il primo andrà a fare il secondo di Rui Patricio, il centrocampista serbo, invece, diventerà il titolare della mediana al fianco di Cristante. Già, perché tra le novità della stagione che verrà ci sarà anche il ritorno al 4-2-3-1. Qualora non dovessero partire dei big come Zaniolo e Ibanez, ma solo l’esercito di esuberi che ripopolerà Trigoria, alla Roma servirebbero altri 5 giocatori per completare il gioco delle coppie.

E se Karsdorp e Cristante sono vicini ad avere chi gli darà fiato nel corso della stagione con le trattative in chiusura per Celik del Lille e Frattesi del Sassuolo, c’è bisogno ancora di tempo per sistemare la trequarti. A destra, ad esempio, la Roma ha l’ok di Solbakken, ma per il momento è il Bodo a fare muro, forte anche di un rapporto non proprio amichevole con i giallorossi. Per Douglas Luiz e Guedes, invece, il discorso è diverso perché si tratta di operazioni più complesse e onerose per le quali servirà prima qualche cessione. Ottimismo poi anche per un nuovo prestito di Sergio Oliveira. Mourinho ha chiesto pubblicamente la sua conferma e Tiago Pinto sta lavorando per accontentarlo. Fortunatamente per il GM ci sono anche ruoli dove la Roma è già sistema, vedi nei centrali di difesa dove sono già quattro o a sinistra con la coppia Spinazzola-Vina e in attacco con Abraham-Shomurodov. In alcune posizioni c’è anche un calciatore di troppo ed è il caso della fascia d’attacco sinistra qualora arrivasse Guedes che si unirebbe a Zalewski ed El Shaarawy. Se il polacco è certo di restare, totalmente diversa è la questione intorno a El Shaarawy con il Faraone che potrebbe finire tra i sacrifici del mercato estivo.

Gioco delle coppie:

Rui Patricio - (Svilar)
Karsdorp -(Celik)
Mancini, Smalling /Kumbulla, Ibanez
Spinazzola - Vina
Cristante - (Frattesi)
Matic - (Sergio Oliveira)
Zaniolo - (Solbakken)
Pellegrini - (Douglas Luiz)
(Guedes) - Zalewski
Abraham - Shomurodov