Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Roma, Santon ai saluti. Ora deve scegliere: basta calcio o rimettersi in gioco?

Roma, Santon ai saluti. Ora deve scegliere: basta calcio o rimettersi in gioco?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 30 giugno 2022, 08:30Serie A
di Dario Marchetti

Ultimo giro d’orologio. Il 30 giugno è l’ultimo giorno per tanti calciatori in scadenza, ma a Trigoria solo un giocatore è in questa condizione: Davide Santon. Di lui le tracce si sono perse il 26 maggio 2021. Era l’ultima giornata di quel campionato e contestualmente l’ultima panchina di Fonseca con la Roma. L’ex Inter gioca 45 minuti, ma che fosse finito ai margini già di quel progetto era chiaro viste le sole dieci presenze in stagione. Con l’arrivo di Mourinho, con il quale ha vinto il triplete, si pensava potesse avere un poco di spazio in più, invece anche con lo Special One è finito, insieme a tanti, fuori rosa. Dall’arrivo del portoghese, infatti, i giallorossi hanno creato una squadra B di esuberi che non si allenava con il resto dei compagni, ma che aveva centro sportivo, preparatori atletici e fisioterapisti a disposizione per ottemperare al loro lavoro fin quando non sarebbero stati ceduti.

E se per Pastore, Pedro, Nzonzi e gli altri una soluzione si è trovata, per Santon no. Nemmeno lo scorso gennaio quando si era paventata l’ipotesi di andare alla Salernitana ha smosso il calciatore ad accettare. Ora sarà ufficialmente un calciatore svincolato, ma si trova davanti un bivio: trovare una squadra o dare l’addio al calcio. Certo a 31 anni sembra prematuro, ma il pensiero è già passato per la testa di Davide che comunque delle offerte sul tavolo le ha. Come quella della Salernitana che ci riproverebbe dopo un primo assalto a gennaio. Il lavoro da fare sarebbe molto perché un anno di inattività per un fisico che spesso ha presentato infortuni obbliga agli straordinari. A Santon l'ultima parola, dopo un addio decisamente amaro con la Roma.