Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Salernitana, onestà Radovanovic: "Guai a pensare a qualcosa in più della salvezza"

Salernitana, onestà Radovanovic: "Guai a pensare a qualcosa in più della salvezza"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
mercoledì 6 luglio 2022, 13:08Serie A
di Luca Esposito

Il difensore della Salernitana Ivan Radovanovic è il primo calciatore ad intervenire in conferenza stampa per parlare del ritiro dei granata. Queste le sue dichiarazioni: "Sono l'uomo più felice perchè adoro i ritiri, mi sono sempre piaciuti perchè sei molto concentrato su quello che devi fare, ti alleni, mangi e dormi. In ritiro si mettono le basi per la stagione. Alcuni dello scorso campionato, insieme a mister Nicola con il suo staff sono rimasti e questo è un vantaggio. Poi ci sono molti giovani rientrati dal prestito, cosa che è capitata anche a me quando ero all'Atalanta. C'è molta applicazione da parte di tutti, sia tra i giovani che tra i vecchi che devono dare l'esempio. L'anno scorso ci siamo salvati perchè avevamo creato un bel gruppo, ho avuto tante esperienze e so che il gruppo è la cosa più importante. Quando siamo arrivati a gennaio si parlava di vecchia guardia e nuovi e questo ha dato un pò fastidio ma siamo stati bravi a non spaccare lo spogliatoio. I nuovi che arriveranno devono capire che bisogna mettersi a disposizione di un gruppo che deve essere sano, al di là di chi è forte e meno forte. Ci sono nuovi direttori giovani molto in gamba e abbiamo fiducia in loro. Difesa o centrocampo? Ormai sono un difensore. Fare il ritiro dall'inizio è importante, io e Fazio per esempio non lo abbiamo fatto lo scorso anno e quando siamo arrivati a gennaio abbiamo avuto un pò di difficoltà nelle prime gare. Ribery? Un esempio, mi ha sorpreso dal punto di vista umano, ha vinto tutto e a questa età ha ancora fame e si mette a disposizione di tutti. Siamo in un bel posto, bei campi e bell'albergo e poi si mangia bene. Giovani che potrebbero rimanere? Non vorrei nominare nessuno perchè è presto e non voglio mettere nessuno in difficoltà, se sono qui vuol dire che hanno talento. Questo ritiro non può che fargli bene. Obiettivi? Siamo quasi una neopromossa e non dobbiamo perdere umiltà, visto come ci siamo salvati. Credo che quest'anno serviranno molti più punti rispetto all'anno scorso per la salvezza, cerchiamo di arrivare il prima possibile a 40. Nessuno parlerà di qualcosa in più della salvezza. Dobbiamo partire bene, abbiamo subito partite alla nostra portata e dobbiamo fare più punti possibili fino a novembre quando ci sarà la sosta. Il mister ci fa lavorare molto, abbiamo un orologio che ci monitora costantemente. Instagram? Non ho l'account, non l'ho mai avuto e non lo avrò mai. Non sono io a gestire quelli esistenti e mi mettono in difficoltà perchè rispondono a nome mio. Lovato? È un giovane ma ha già esperienza, mi ricordo che era molto aggressivo quando giocava al Verona con Juric".