Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Brambati: "Non c'erano dubbi che prima o poi Agnelli si sarebbe fatto da parte"

TMW RADIO - Brambati: "Non c'erano dubbi che prima o poi Agnelli si sarebbe fatto da parte"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 2 dicembre 2022, 07:16Serie A
di Redazione TMW

Ospiti: Massimo Brambati, Carlo Pellegatti e Marco Piccari - Maracanà con Alessandro Santarelli

A commentare i fatti di ieri a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati.

Come vede l'evolversi della situazione Juventus?
"Tutti quanti stanno facendo i giustizialisti senza aver letto niente e aver capito la gravità della cosa. Penso che stiano facendo giustamente le mosse azzeccate per far sì che ci sia un processo equo, se ci sarà. Ci sono persone che vengono 'giustiziate' prima della sentenza. Ci sono tre gradi di giudizio e la cosa sarà molto lunga. La Juventus rimane di grande appeal anche adesso per tecnici e calciatori di livello mondiale. C'è una guerra in famiglia. Elkann era ormai giunto al limite dopo i danni d'immagine avuti con il caso Suarez e Superlega. Non c'erano dubbi che prima o poi Agnelli si sarebbe fatto da parte. Lo si diceva già dopo l'anno di Sarri. Io pensavo che a giugno ci sarebbe stata una rivoluzione tecnica e dirigenziale, non adesso in queste modalità".