Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bari, Iachini: "Mai in difficoltà, miglior partita da quando sono qui. Risultato bugiardo"

Bari, Iachini: "Mai in difficoltà, miglior partita da quando sono qui. Risultato bugiardo"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 27 febbraio 2024, 23:42Serie B
di Lorenzo Carini

Giuseppe Iachini, tecnico del Bari, è intervenuto in zona mista al termine della partita persa per 2-0 in trasferta al "Ceravolo" contro il Catanzaro: "Stasera il Bari non è mai stato in difficoltà, la palla l'abbiamo tenuta sempre noi... Alla prima punizione subita, c'è stato il gol del Catanzaro ma la squadra ha reagito. I ragazzi sono stati aggressivi e intensi, sempre propositivi e ci sono state diverse situazioni per pareggiare i conti. Nel finale c'è stato l'episodio della scivolata tra un nostro difensore e il portiere da cui è nato il gol del 2-0, ma non posso dire nulla ai ragazzi: si è visto tutto un altro spirito e un altro gioco rispetto alla gara col Sudtirol, oggi si è giocato a calcio. E' la più bella partita da quando sono al Bari, meritavamo di fare risultato: abbiamo tenuto il dominio contro una squadra a cui non abbiamo concesso ciò che predilige fare. Non posso rimproverare nulla ai miei giocatori, sono dispiaciuto anche per i nostri tifosi. La strada è questa, dobbiamo continuare così".

Con la difesa a tre, la squadra ha giocato meglio...
"Nel calcio contano l'interpretazione che si dà ai moduli, come si attacca e con quanti uomini si riempie l'area di rigore avversaria. Abbiamo giocato con due mezzali molto alte, con due punte e con esterni che dovevano accompagnare l'azione. Con Sibilli avevamo anche un trequartista, questo è un modulo che ci può dare soddisfazioni e creare imprevedibilità. Oggi hanno calciato in porta Pucino e Ricci, siamo arrivati al tiro con più giocatori: alziamo la percentuale realizzativa, portando più giocatori nell'area di rigore avversaria. Dovremo fare gol con gli esterni e le mezzali, oltre che con i nostri attaccanti".

Negli ultimi 20 metri, agli attaccanti sta mancando qualcosa...
"Che ci dobbiamo fare... Bisogna continuare a lavorare, lo spirito è questo: non possiamo cambiare il mondo in poco tempo, ma a mio avviso la squadra ha fatto un'ottima partita. Il risultato è bugiardo, non meritavamo di perdere: questa è la strada da percorrere, arriveremo anche a fare gol con gli attaccanti. Hanno spinto e aggredito alti, questa è la mentalità che voglio dalle squadre che alleno: dobbiamo andare in avanti e mai indietro. L'atteggiamento tra primo e secondo tempo è stato identico, la partita è stata preparata in due giorni: il Bari è stato sempre arrembante e ha preso il dominio contro un'ottima squadra come il Catanzaro. Voglio questa mentalità e questo atteggiamento, i punti arriveranno".

Come mai il cambio di modulo?
"Ora come ora i nostri attaccanti non sono in grande condizione. Voglio che si vada sempre avanti e mai all'indietro, dobbiamo continuare a lavorare: quel che conta è l'atteggiamento. Oggi volevo giocare con due mezzali, un trequartista, due punte e coinvolgere i difensori nella manovra offensiva: strada facendo mi auguro che arrivino anche i gol".

Un commento su Lulic?
"Ha fatto una buona gara, al rientro dopo un anno. E' stato molto bravo, correva in avanti e si è inserito, facendo ciò che gli avevo richiesto. Arriva da un problema al crociato, non potevo chiedergli di più di quanto ha fatto in termini di minutaggio".

La classifica? E lo Spezia?
"Prendiamo una partita per volta, cerchiamo di correggere gli errori e portare avanti i concetti da assimilare. Bisogna lavorare giorno dopo giorno, sul campo e tramite le sedute video. C'è grande rammarico, meritavamo di fare gol sullo 0-0 e poi di pareggiarla: purtroppo non ci siamo riusciti, ma la strada è tracciata".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile