Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Cosenza, Dionigi: "L'amichevole col Benevento è già dimenticata. Domani sarà diverso"

Cosenza, Dionigi: "L'amichevole col Benevento è già dimenticata. Domani sarà diverso"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 13 agosto 2022, 18:34Serie B
di Simone Lorini

Alla vigilia della sfida in casa del Benevento l’allenatore del Cosenza Davide Dionigi ha parlato in conferenza stampa della prima sfida dell'anno. Ecco quanto raccolto da Tifocosenza.it: “La formazione i ragazzi la sanno poco prima di entrare. Anche oggi abbiamo provato due o tre soluzioni con altrettanti dubbi nei ruoli. Devo tenere tutti sulla corda e ho sempre qualche dubbio, perché dipende dalla squadra che affrontiamo. Per quanto riguarda la fascia mancina, Panico ricordiamoci aveva di fronte De Silvestri, e ha fatto una buonissima partita. È stato diligente tatticamente e si è proposto. Qualcosa l’ha pagata tutta la squadra dal punto di vista della prestanza fisica. È in ballottaggio. La Vardera è un giovane che abbiamo deciso con il club di tenere con noi come altri due o tre. Una scelta importante valorizzare i giovani, ma hanno bisogno di crescere, di un percorso. La foga di farli giocare in un ambiente importante come Cosenza rischia di avere un effetto contrario. La squadra sta crescendo a piccoli passi. Direi delle bugie se dicessi che vedo già quello che ho in testa. Ci vuole ancora molto lavoro. Ci vuole del tempo per costruire un certo tipo di gioco. Non è mettere le mani avanti. Ma voglio vedere una crescita sempre maggiore dal punto di vista dell’intensità fisica. Di partite vere se n’è fatta forse una. L’atteggiamento deve essere quello visto fino adesso. Non voglio parlare del mercato alla vigilia di una partita, ma posso dire che la settimana prossima ci saranno delle novità. Ripeto quello che ho già detto: chi viene a Cosenza deve essere motivato. L’amichevole che abbiamo disputato con il Benevento è già dimenticata. Le due squadre hanno mostrato cose diverse da quelle che vedremo domani. Anche Bologna è già archiviata. Come ho detto ai ragazzi, non dobbiamo essere felici di aver perso pur avendo giocato una buona partita. Ci deve essere sempre la voglia di portare a casa il risultato.”