Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Tacopina sulla contestazione: "Parliamo di 60 ragazzi, la SPAL ha migliaia di tifosi"

Tacopina sulla contestazione: "Parliamo di 60 ragazzi, la SPAL ha migliaia di tifosi"TUTTO mercato WEB
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
venerdì 21 giugno 2024, 21:19Serie C
di Tommaso Maschio

"Ho una grande relazione con i tifosi, cammino tutti i giorni a Ferrara e la gente mi incoraggia, mi sostiene, mi incita ad andare avanti, nessuno mi ha mai insultato. Le contestazioni allo stadio? Avete visto di che numeri parliamo quando hanno lasciato la curva, parliamo di una piccola parte di tifoseria quindi non bisogna generalizzare. I veri tifosi vogliono che la SPAL abbia successo e sono quelli che dimostrano attaccamento e che ne vogliono il bene anche in futuro". Il presidente della SPAL Joe Tacopina ha parlato così delle contestazioni che ormai da tempo lo hanno messo nel mirino ironizzando su quella andata in scena nei giorni scorsi: "Due giorni fa hanno fatto una protesta, onestamente sono felice perché ancora una volta avete visto realmente i numeri di cui si parla: 60 ragazzi? Quando parliamo di SPAL parliamo di migliaia di tifosi."

"Ho grande rispetto della Curva, - continua poi il numero uno estense come si legge sul sito del club - l’ho sempre detto ma chi avanza certe rivendicazioni non ha veramente a cuore il bene della SPAL. In ogni caso ho chiesto in più occasioni di incontrarli, l’ultima non più tardi di quattro giorni fa, con l’obiettivo di superare la situazione per il bene del Club, ma loro hanno rifiutato. Più di così non so cosa posso fare onestamente, dicono che non conoscono i miei programmi ma non vogliono incontrarmi per conoscerli."

"Chi scrive certi comunicati non sa come funziona questo mondo. Se io me ne vado che succede alla SPAL? Voglio essere chiaro una volta per tutte, quando siamo arrivati tre anni fa abbiamo ereditato dal presidente Mattioli 20 milioni di debiti, in tre anni li abbiamo ridotti a 9 e nei prossimi tre contiamo di estinguerli. Qualcuno capisce la gravità di questa situazione? Abbiamo pagato 11 milioni di debiti in tre anni, non so in quante altre proprietà avvenga questo. Abbiamo trovato dei contratti sportivi folli, che potevano avere un senso in Serie A ma non in Serie B e questi aspetti non sono certamente imputabili al mio management."

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile