Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

…con Cristiano Giaretta

…con Cristiano GiarettaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
sabato 11 giugno 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Abbiamo vissuto una seconda parte di stagione in maniera sfortunata. Poi nel calcio entri in un ingranaggio negativo nonostante cerchi di curare i dettagli. Ma… questa è la Premier”. Così a Tuttomercatoweb il direttore sportivo del Watford, Cristiano Giaretta.

State già m lavorando per la prossima stagione?
“Abbiamo voluto reagire da subito nominando l’allenatore dando un segnale forte. Siamo pronti a ripartire. E abbiamo già un’ottima squadra a cui aggiungere qualche elemento. Vogliamo ricominciare”.

Lukaku e il ritorno all’Inter, che aria tira in Inghilterra?
“C’è poca chiarezza. Attorno al calciatore ma anche al Chelsea. Qui si parla di Inter ma si capisce poco. Nella seconda parte di stagione non ha avuto continuità. Bisognerà capire se vorrà cambiare casacca lui o il club a volerlo cedere. Credo voglia rimanere”.

La Roma ha preso Matic.
“È un grande giocatore, un ottimo lettore di situazioni in mezzo al campo. Può ancora fare tanto. Lo ritengo un grande calciatore”

Che mercato sarà?
“In realtà per adesso il mercato è fiacco. Ma mi aspetto qualche colpo anche da squadre come il Napoli. Anche la Lazio ha voglia di rivalsa. E sono curioso di vedere l’Atalanta”.

Guardate il mercato italiano?
“Guardiamo sempre dappertutto. Ma dobbiamo fare poco. Abbiamo già un’ottima squadra per il campionato. Siamo già competitivi. E vogliamo risalire”.