Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

…con Giorgio Perinetti

…con Giorgio PerinettiTUTTOmercatoWEB.com
giovedì 21 luglio 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“L’Inter era riuscita a portarsi in vantaggio sia su Dybala che Bremer. Ma il mercato ha tante variabili. Paulo ha aspettato ma la pressione della Roma lo ha convinto a sposare un progetto diverso. Per quanto riguarda Bremer la Juve è stata avvantaggiata dalla cessione di De Ligt”. Così a Tuttomercatoweb Giorgio Perinetti.

E adesso come si muoverà l’Inter?
“In avanti dovrà tenere Dzeko. Al di là delle bizze di Sanchez è coperta. Sfumato Bremer o rinuncia all’offerta del PSG per Skriniar o dovrà inventarsi qualcosa”.

Milenkovic?
“È il nome giusto per tutti. È uno da grande squadra che può giocare anche con una linea difensiva più alta. Se è ancora sul mercato può rappresentare un’ottima soluzione”.

Il Milan è a caccia di colpi.
“Maldini e Massara pensano ad un mercato oculato. Hanno idee chiare. Con De Ketelaere la spunterebbero per un grandissimo colpo”.

E il Brescia a cosa punta?
“Porsi degli obiettivi in questo campionato è azzardato: tutti parlano di Serie A ma i posti sono tre. Ci saranno tre felici e sette deluse. Noi abbiamo una squadra giovane, vogliamo crescere e non avere paura in nessun campo grazie al progetto innovativo di Clotet. Il nostro presidente è appassionato e crede nel nostro allenatore. Sarà un campionato indecifrabile. Ritroviamo grandi piazze e pubblici importanti. Questo fa grande piacere. Anche la Reggina ha ritrovato slancio grazie ad Inzaghi. Il pubblico sarà il protagonista”.

I giovani da tenere d’occhio?
“Mi intriga pensare a Gaetano a ciò che potrà fare nel Napoli. Lui come Fagioli che dovrà confermarsi in Serie A. Sono ragazzi che potrebbero dare slancio agli allenatori a puntare sui giovani”.