Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

…con Roberto De Fanti

…con Roberto De FantiTUTTOmercatoWEB.com
giovedì 19 agosto 2021, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

Mercato italiano a rilento, inglese che spende e dimostra maggiore solidità. “C’è una differenza immensa dovuta ad un contratto pluriennale televisivo in UK sottoscritto prima del Covid, che ne ha attenuato le drastiche conseguenze; mentre da noi il timing è stato infelice e purtroppo la negoziazione è avvenuta post- Covid, creando tra l'altro anche un conflitto tra due piattaforme, Sky e Dazn, che ha reso il tutto estremamente più complicato”, spiega a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Roberto De Fanti.

Il Chelsea ha preso Lukaku, il Manchester City Grealish. Spese pazze in Premier…
“Bisogna fare un distinguo tra i grandi club ed il 99% rimanente”.

Cioè?
“Trattative come quella di Lukaku e Grealish non devono ingannare e non possono essere prese come parametro di valutazione. Lo stesso Barcellona non è riuscito a trattenere Messi”.

Il mercato decollerà?
“Tutti gli altri devono vendere ma se non c'è il compratore? Sicuramente qualcosa dovra' muoversi perché alcuni club non possono restare immobili ma decollare è una parola grossa”.

Da chi si aspetta rinforzi in Italia?
“Da quelle squadre che ancora, per un motivo o per un altro, non sono riuscite ancora ad operare. Il Napoli, la Sampdoria e la Fiorentina, che dopo avere chiuso Gonzalez si è fermata in attesa di cessioni”.

Borini brilla in Turchia. E sta per rinnovare al Karagumruk.
“Fabio ha giocato cinque mesi strepitosi da febbraio in poi e si è ampiamente meritato la proposta di allungamento, cosa rara di questi tempi. Siamo in chiusura, vediamo”.

Joronen?
“Per ora è un giocatore del Brescia ed essendo un professionista esemplare darà tutto per la maglia e la città. È normale che dopo due stagioni eccellenti abbia ambizioni di giocare nelle massime serie europee”.

Tanganga è il futuro del Tottenham.
- Abbiamo ricevuto tante proposte per il prestito secco perche il Tottenham crede fermamente nel giocatore e non vuole concedere un riscatto.Il mercato è in continua evoluzione, già due anni fa doveva essere mandato in prestito e poi Mourinho ne ha fatto uno dei perni della sua difesa prima che arrivasse il Covid. Ci sono altri giorni prima della chiusura del mercato, vedremo quello che accadrà: proviene da un grande riconoscimento, ossia man of the match in occasione dell’ultima partita”.

Tounkara è ripartito dal Cittadella.
“Il Cittadella ci ha puntato forte facendogli firmare un pluriennale e rendendolo il giocatore più pagato.
Ora sta a lui dimostrare che ha le qualità per poter fare gol anche in B.

Daniel Phillips, classe 2001 del Watford è in prestito al Gillingham.
“È un centrocampista molto simile per caratteristiche tecniche e fisiche al suo omonimo in Nazionale (Calvin). Ha soli 19 anni ed ha già esordito nelle Qualificazioni Mondiali con il Trinidad. Se quest'anno riuscirà a dimostrare intensità e continuità prevedo un futuro roseo”.

Il prossimo giocatore che lascerà l’Italia per l' Inghilterra?
“Se dovesse partire Kane non mi stupirei se Paratici ed il Tottenham facessero un tentativo per Vlahovic. Ma sarebbe un peccato se la serie A perdesse ancora un calciatore così importante”.