Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Brambati: "Juve, la colpa è dei dirigenti. Inter, Inzaghi non regge certe pressioni"

TMW RADIO - Brambati: "Juve, la colpa è dei dirigenti. Inter, Inzaghi non regge certe pressioni"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 23 settembre 2022, 16:03Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

A essere ospite di Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati.

Lei dà la fiducia ad Allegri?
"Credo che sia inadatto a questa Juventus. Questa squadra aveva bisogno di essere ricostruita e lui non è un allenatore capace a ricostruire ma più a gestire una squadra che va forte ed è piena di campioni, come era la sua Juve. Non è adatto a questo tipo di Juve, ma erano adatti più altri tecnici che sanno lavorare su problemi di costruzione. Ma per me non è tutto o solo colpa di Allegri, ma soprattutto della proprietà, che ha scelto dei dirigenti anche loro inadatti, inesperti e non competenti, come Arrivabene, che non conosce il sistema calcio. E' arrivato ieri, è logico che non possa conoscere certe dinamiche".

E Inzaghi all'Inter?
"Credo che nel colloquio sia stata fatta un'ingerenza tecnica. All'Inter la proprietà ogni tre per due è in vendita e tutto questo non rasserena l'ambiente, ma anche tecnico e squadra. Per me non è crisi ma uno avvio stentato, ma ci ha messo del suo l'allenatore. Forse il tecnico non riesce a sopportare certe pressioni, anche societarie, che poi lo mandano in confusione. Conte il secondo anno ci fu una crisi societaria, si prese carico di responsabilità non sue, trascinando il gruppo alla vittoria. Ci sono allenatori che sopportano certe pressione perché sono abituati o ce l'hanno nel dna, altri che non ce la fanno. A volte Inzaghi lo abbiamo visto in confusione".

Cosa sta incidendo ora nell'Inter?
"Le sostituzioni che ha fatto con l'Udinese, le tempistiche e il modo, lasciano dei dubbi. Li ha sostituiti solo per l'ammonizione e questo fa capire che è andato in confusione. Se vieni sostituito al 30', l'allenatore ti mette alla berlina".

Se manca la fiducia nel tecnico del gruppo è grave:
"Credo che la leadership te lo riconoscono gli altri. Se un allenatore entra nello spogliatoio e si zittisce e quando se ne va sono ancora zitti, vuol dire che ha carisma".