Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Casillas: "Il Real è 10 passi avanti a tutti e Carlo Ancelotti ha grandissimi meriti"

Casillas: "Il Real è 10 passi avanti a tutti e Carlo Ancelotti ha grandissimi meriti"TUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
mercoledì 19 giugno 2024, 12:42Calcio estero
di Michele Pavese

Iker Casillas ha rilasciato una lunga intervista ad As, dove ha parlato del Real Madrid e della sfida tra Spagna e Italia: "Nel secolo scorso il Real Madrid era il club che aveva l'egemonia della vecchia Coppa dei Campioni; in questo secolo è il Real Madrid che continua ad avere l'egemonia della Champions League. Il club è tornato dove è sempre stato, è un riferimento, il miglior club del mondo, grazie all'immagine che dà, a tutti i titoli che ottiene, nonostante i giocatori che vanno e vengono. Il Real è la miglior squadra per le persone che ci lavorano, per il DNA, per tutto ciò che è stato trasmesso negli anni. Ricordo che vent'anni fa la gente non gradiva il trasferimento, mentre ora tutti vogliono venire a giocare per il Real Madrid".

Il Real Madrid è un passo avanti rispetto alle altre squadre?
"No, non un solo passo, dieci. Il Real Madrid in questo momento è in cima all'edificio, gli altri sono al centro".

Quanti meriti ha Ancelotti?
"Tanti. Credo che Carlo sia l'artefice di tutto ciò che è stato realizzato. Ha buoni giocatori ma non è facile affrontare tutti gli infortuni che ha avuto in questa stagione. Va ricordato che Militao l'anno scorso era praticamente il miglior difensore centrale d'Europa. Ha avuto perdite significative e ha saputo molto bene come gestire ciascun giocatore. È il caso, ad esempio, di Kroos o Modric, che sono veterani che magari non riescono ad esprimersi al meglio in due partite ravvicinate".

Per la Spagna ora c'è l'Italia.
"L'Italia è una di quelle squadre che corrono. A priori vedo la Spagna come favorita ma il gioco dell'Italia, nel modo di approcciarsi alle partite, è straordinario. Sarà una bella partita e potremo dare un'occhiata a due squadre che vogliono arrivare almeno ai quarti di finale".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile