Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Galtier: "Ci manca un difensore e un altro attaccante. Mbappé-Neymar? Nessun problema"

Galtier: "Ci manca un difensore e un altro attaccante. Mbappé-Neymar? Nessun problema"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 29 settembre 2022, 14:56Calcio estero
di Michele Pavese

Christophe Galtier ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida contro il Nizza, sua ex squadra. Tanti i temi affrontati dal tecnico del Paris Saint-Germain, che ha ammesso di aver chiesto un altro difensore in rosa dopo i tentativi falliti con Milan Skriniar: "Siamo dispiaciuti di non avere quel difensore centrale aggiuntivo. L'assenza di Kimpembé sta dando problemi, stiamo entrando in una lunga serie di partite intense e ci sarebbe piaciuto avere un centrale in più e anche un attaccante con un altro profilo. È raro però essere soddisfatti dopo una finestra di mercato. Io e Campos sappiamo che il presidente ha fatto del suo meglio"..

Mbappé è meno libero col PSG?
"Non credo che abbia meno libertà. È il nostro centravanti; con Giroud, in Nazionale, ha qualcuno che gli apre gli spazi, ma noi non abbiamo quel profilo di giocatore. Deve essere altrettanto intelligente nel trovare altre giocate con Leo e Neymar, che gli danno la palla nello spazio".

Cosa succede tra Neymar e Mbappé?
"Quando hai degli obiettivi, ti assicuri di soddisfare le condizioni per avere successo. Sono molto sorpreso di ripetere sempre la stessa cosa: da quando sono arrivato, ho visto solo cose normali all'interno dello spogliatoio. Non c'è niente che mi ha sorpreso: i giocatori vogliono vincere insieme e sono in competizione. Sono grandi campioni, hanno competitività, ego. La convivenza va bene".