Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Gli ottavi non bastano, Inzaghi e l'Inter vogliono il primato. Ma il Real viene da otto successi

Gli ottavi non bastano, Inzaghi e l'Inter vogliono il primato. Ma il Real viene da otto successiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 7 dicembre 2021, 00:53I fatti del giorno
di Giacomo Iacobellis
fonte Dall'inviato a Madrid, Giacomo Iacobellis

L'assenza di Benzema da una parte (al suo posto Jovic dal 1'), il dubbio De Vrij dall'altra. Poche sorprese alla vigilia di Real Madrid-Inter, sfida in programma stasera alle 21 che deciderà il leader del Gruppo D di Champions League. Un appuntamento che nessuna delle due big europee ha preso alla leggera, come mostrato sia da Simone Inzaghi sia da Carlo Ancelotti in conferenza stampa. L'obiettivo? Portare avanti la rispettiva striscia positiva e continuare a sognare in grande.

LE PAROLE DI SIMONE INZAGHI
"Penso che sia una partita importante per noi. Abbiamo già passato il turno, al pari del Real Madrid, ma ci teniamo a fare una grande gara. All'andata abbiamo fatto molto bene, ma non è bastato e dovremo quindi fare qualcosa di più".

Quanto pesa l'assenza di Benzema?
"Karim è un giocatore importante per loro, ma noi allenatori dobbiamo convivere con queste situazioni. Nell'ultima gara con la Real Sociedad è uscito Benzema infortunato ed è entrato Jovic, segnando gol e assist".

Cos'è cambiato nella sua Inter in quest'ultimo periodo?
"C'era bisogno di conoscerci, ma la squadra ha giocato bene fin da subito. L'esempio lampante è proprio l'andata col Real, dove abbiamo giocato un buon calcio pur perdendo, per poi lasciare anche qualche punto per strada in campionato. Ora veniamo da una buona striscia positiva che ci ha dato anche maggiore autostima".

C'è qualcosa di mister Ancelotti in cui si rivede?
"La sua carriera parla per lui. Anche prima dell'andata abbiamo parlato, è sempre un piacere conversare di calcio con lui. Sono contento che stia andando molto bene nel campionato spagnolo, dove ha già preso un vantaggio importante sulla seconda. Gli vanno fatti i complimenti, è un grandissimo che ha vinto tanto".

Come stanno gli infortunati?
"Non ci saranno Ranocchia, Darmian, Satriano e Correa, che purtroppo ha avuto quel problema domenica all'Olimpico. Mi dispiace molto perché secondo me stava crescendo. Lo conosco bene e secondo me era proprio nel momento in cui stava meglio, dopo aver assorbito lavori e fusi orari. Lautaro sta bene, non ha avuto problemi. Per De Vrij e Kolarov vi dirò dopo l'allenamento post-conferenza".

L'Inter è pronta per giocarsela alla pari col Real?
"La squadra se l'è giocata alla grande all'andata e avrebbe meritato di più. Non avremo i nostri tifosi, ci saranno 50.000 tifosi del Real, anche se qualcuno dei nostri non mancherà come sempre. Giocheremo con personalità e fiducia, sapendo che abbiamo fatto qualcosa di importante per la società, perché erano dieci anni che l'Inter non passava il turno. Ma vogliamo fare una partita importante, perché l'avversario e lo stadio lo meritano".

È un esame di laurea per la sua squadra?
"Questa è una partita importante. A Madrid l'Inter ha vinto una sola volta, ci saranno insidie e difficoltà. Veniamo a giocarcela con personalità, grandissima motivazione, voglia di far bene. Cercherò di prepararla nel migliore dei modi, poi vedremo cosa succederà. È una partita a cui teniamo".

Quanto la preoccupa lo stato di forma di Vinicius? È il miglior giocatore del mondo?
"Ha grandissima qualità, quest'anno sta avendo continuità a livello di assist e di gol. Sarà un osservato speciale, ma come tutti gli altri, perché a Madrid hanno tantissimi calciatori di livello. Oltre a Vinicius, anche gli altri blancos saranno da attenzionare nel migliore dei modi".

Leggi QUI tutte le parole di Inzaghi!

LE PAROLE DI CARLO ANCELOTTI
"La qualità e lo spirito di sacrificio sono molto importanti, lo stiamo dimostrando. Questa è la ragione del nostro buon percorso".

Il Real Madrid è una delle favorite per vincere la Champions?
"Non posso dire che siamo favoriti, ma posso dire che possiamo competere con tutte le altre. Se vuoi vincere la Champions, devi sfidare le migliori. Al Real funziona così: non puoi fermarti, ma devi pensare sempre a vincere la prossima partita o la prossima competizione".

Quanto è importante la gara con l'Inter?
"L'Inter sta giocando bene a calcio, ha ottenuto buoni risultati in questo periodo. Ci giochiamo il primato nel Gruppo D, al Bernabéu e davanti ai nostri tifosi. Sarà una partita interessante".

E il derby con l'Atletico?
"La priorità va alla prossima gara, a quella con l'Inter. Con l'Atletico giochiamo domenica".

Per fermare l'Inter va fermato prima Brozovic?
"Brozovic è uno dei giocatori più importanti, ma non l'unico. L'Inter gioca bene nelle due fasi. Dobbiamo fare bene anche noi sia quando difendiamo sia quando attacchiamo".

Leggi QUI tutte le parole di Ancelotti!

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000