Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

L'incontro con Zhang, lo Scudetto, il futuro. Le parole di Conte, che non accetta i mediocri

L'incontro con Zhang, lo Scudetto, il futuro. Le parole di Conte, che non accetta i mediocriTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 01 maggio 2021 00:38I fatti del giorno
di Marco Conterio

E' stata una giornata importante per l'Inter quella di ieri, con Antonio Conte che ha visto l'arrivo di Steven Zhang alla Pinetina. Un discorso del Presidente dell'Inter a squadra e staff tecnico, in giornata c'è stato spazio anche per la lunga conferenza stampa dell'allenatore alla vigilia della gara col Crotone. "Dovremo fare l'Inter, se andiamo con un'idea diversa ci sarà una brutta sorpresa. Abbiamo massimo rispetto per loro, vogliono dimostrare contro la prima in classifica e candidata alla vittoria che meritano la A. Mi auguro che i ragazzi mi ascoltino"

Ci può raccontare della visita del presidente? - "C'è stato un semplice saluto, non ci vedevamo da un po'. Ci ha fatto l'in bocca al lupo, sa che non abbiamo ancora conquistato nulla"

La squadra è sembrata un po' stanca: farà un po' di cambi? - "Vale anche per gli altri, magari visto il distacco la sentono anche di più. Non parliamo di stanchezza, puntiamo a qualcosa di storico. Se qualcuno è stanco, me lo dica e va in panchina"

Giudica questa stagione la più difficile ed esaltante per lei? - "Ne ho già parlato, vogliamo che questa stagioni ci ripaghi di tante notti insonni"

C'è un giocatore più di altri che si è distinto per crescita individuale? - "Dissi che la squadra sarebbe cresciuta passando dalle evoluzioni individuali. Chi più, chi meno, tutti sono cresciuti e hanno acquisito responsabilità molto maggiori. Anche Pinamonti, che non ha avuto la possibilità di ritagliarsi uno spazio con Lautaro, Romelu e Alexis. Tutti ne traggono benefici dal miglioramento del collettivo"

La vittoria sulla Juventus è stata la vera svolta stagionale? - "Ci sono stati diversi punti chiave che hanno accresciuto l'autostima della squadra. Anche quando inseguivamo, nel momento del sorpasso tutto è cambiato. In quel momento, o vieni risucchiato dalla pressione, oppure ti stabilizzi e diventi padrone del tuo destino. Vincere sarebbe un'opera d'arte"

Come sta Arturo Vidal? - "Ha avuto un contrattempo: quando si è operato, la zona è andata in sovraccarico dando origine a un edema. Sta lavorando a parte, non è disponibile, sarebbe bello rientrasse per questo finale di stagione. Tutti meritano di viverlo"

Sanchez stava per andare alla Roma, è invece rimasto: scelta giusta? - "Tutti stanno contribuendo in modo importante. Alexis quando si è chiuso il mercato di gennaio si è tuffato anima e corpo nel gruppo, ha trovato un clima in cui tutti sono decisivi e lui sta dando il suo contributo. Sono contento, mi auguro di riuscire a regalargli più spazio da qui alla fine"

Come sta vivendo l'attesa prima del titolo? - "Quando ti avvicini a un traguardo, l'attesa va gestita per te e per il gruppo, oltre che per i tifosi. Non facile, sappiamo che chi è in Pinetina sa che sta per compiersi qualcosa di straordinario"

Lei ha cambiato l'Inter ed è evidente. L'Inter invece ha cambiato lei? - "Io qui ho portato il mio credo, il mio percorso e il mio bagaglio che porta a sacrifici, sudore e fatica, ad andare oltre i propri limiti. Penso che la mentalità vincente e la credibilità passino da questo. Inevitabile che non tutti sono disposti ad accettarlo, magari qualcuno preferisce rimanere nella propria mediocrità. Io qui ho trovato gente che ci ha creduto. Siamo riusciti, al di là della vittoria finale, a ritrovare credibilità nazionale e internazionale attraverso la finale di Europa League dell'anno scorso che penso sia stata sottovalutata, viste anche le difficoltà che hanno trovato altre squadre"

In questo finale di stagione sperimenterà altri giocatori in vista della prossima? - "C'è da vincere uno scudetto, chi gioca è perché lo avrà meritato. Noi vogliamo sempre ottenere il massimo, con la Juventus avevamo vinto da tempo ma non abbiamo mai mollato fino all'ottenimento dei 102 punti. Questa è la mentalità di chi vuole vincere sempre"

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Juve-Inter senza sconti. L'incredibile sfogo di Commisso
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000