Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Stage Italia - Da Fagioli a Bamba: chi sono i giovani centrocampisti convocati da Roberto Mancini

Stage Italia  - Da Fagioli a Bamba: chi sono i giovani centrocampisti convocati da Roberto ManciniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 25 maggio 2022, 14:30Serie A
di Luca Bargellini

Cinquantadue giovani da studiare e ai quali far assaporare l'aria azzurra di Coverciano. Sono questi gli obiettivi dello stage voluto dalla FIGC e da Roberto Mancini, per far abituare i volti nuovi del calcio italiano al salto dalle nazionali giovanili alla Nazionale dei grandi. Tre giorni di lavoro, da martedì 24 a giovedì 26, per conoscersi e conoscere i migliori talenti fra i calciatori che oggi non sono pronti, ma domani lo saranno. Scopriamo i protagonisti dello stage di Coverciano per quanto riguarda i centrocampisti.

Ibrahima Bamba - Vitoria Guimaraes - Classe 2002
Nato a Vercelli da genitori originari della Costa d'Avorio, il giovane mediano ha mosso i primi passi nel settore giovanile delle Bianche Casacche, prima di volare in Portogallo nell'estate 2020. Dalla formazione Primavera nel corso dell'ultima stagione ha fatto il salto in seconda squadra mettendo a referto sette presenze.

Filippo Melegoni - In prestito al Genoa dall'Atalanta - Classe 1999
Nato calcisticamente nel settore giovanile della Dea, nel 2018 la prima avventura lontano da Bergamo in quel di Pescara in Serie B. Un praticantato durato due anni e terminato con la retrocessione in Lega Pro del Delfino. Dal 2020 è al Genoa dove è passato dalle 14 presenze dello scorso anno alle 25 con un gol nel campionato appena concluso.

Samuele Ricci - Torino - Classe 2001
È stato il corpo del mercato di gennaio del Torino per garantire ad Ivan Juric un elemento che sapesse dettare i tempi di gioco alla sua squadra. Dopo qualche settimana d'adattamento ha preso le chiave della mediana dimostrando di essere un investimento più di prospettiva che per l'immediato.

Nicolò Rovella - In prestito al Genoa dalla Juventus - Classe 2001
La Juventus ha creduto in lui già nel gennaio 2021 quando lo ha prelevato dal Genoa per poi lasciarlo in prestito in Liguria. Regista che sa affrontare bene entrambe in questo campionato il suo meglio lo ha fatto vedere nel girone d'andata, poiché nel ritorno una serie di problemi muscolari ne hanno limitato di molto l'impiego.

Salvatore Esposito - SPAL - Classe 2000
Prima dell'approdo al club estense nel 2018 il centrocampista ha mosso i primi passi nelle giovanili di Brescia e Inter. L'apprendistato a Ravenna in Serie C e Chievo Verona in B gli hanno permesso di diventare un punto fermo della formazione estense nonostante la giovane età. In questa stagione, non a caso, ha messo a referto 35 presenze sulle 38 totali in campionato, con 3 gol e 3 assist.

Nicolò Fagioli - In prestito alla Cremonese dalla Juventus - Classe 2001
Pupillo fin da giovanissima età di Massimiliano Allegri in bianconero, il centrocampsita piacentino in questa stagione si è conquistato la Serie A a Cremona con i galloni del protagonista assoluto. Utilizzato sia da centrocampista che, all'occorrenza, sulla trequarti, ha meso in mostra le sue qualità da rifinitore mettendo a referto ben 7 assist. Tre i gol in 33 presenze complessive.

Jean Freddi Pascal Greco - Vicenza - Classe 2001
Con la scomparsa del Catania ad inizio 2022 Francesco Baldini ha deciso di portarlo con se a Vicenza. In biancorosso il ragazzo nato in Madagascar ha, però, trovato poco spazio vista anche la difficile situazione di classifica del club, poi retrocesso in Lega Pro. Il ruolo di mezzala è il suo, ma all'occorrenza può giocare anche da esterno.

Tommaso Milanese - In prestito all'Alessandria dalla Roma - Classe 2002
Alla prima stagione lontano dalla Capitale e dal settore giovanile giallorosso il giovane centrocampista di Galatina si è imposto subito come un titolare nelle gerarchie di Moreno Longo. Delle 35 presenze messe a referto, infatti, 26 sono state dal 1' dimostrando la sua affidabilità. Interessante anche la sua duttilità tattica, dato che oltre che da mezzala e da mediano, è stato impiegato in alcune occasioni sia da trequartista che da esterno d'attacco.

Gianluca Gaetano - In prestito dal Napoli alla Cremonese - Classe 2000
Tra le stelle delle giovanissima banda Pecchia che è stata la rivelazione del campionato di B. Sette gol e cinque assist nella cavalcata verso la promozione. Classe 2000, i grigiorossi vantano il diritto di riscatto ma ovviamente ci sono anche da capire le intenzioni degli azzurri. Nato trequartista, è stato impiegato soprattutto da centrocampista centrale e Braida ha immaginato possa ricoprire questo "ruolo" anche in futuro.

Filippo Ranocchia - In prestito dalla Juventus al Vicenza - Classe 2001
I bianconeri ci credono, tanto da avergli già rinnovato il contratto fino al 2026, con un nuovo prestito (l'Udinese è in pole) già in programma per il futuro. Partito come attaccante, ha arretrato il proprio raggio d'azione col passare del tempo. Tra i migliori nella difficile annata dei biancorossi veneti.