Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Lazio - Guendouzi-Isaksen, debutto no. Provedel è molto più del gol-Champions

Le pagelle della Lazio - Guendouzi-Isaksen, debutto no. Provedel è molto più del gol-ChampionsTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 23 settembre 2023, 22:53Serie A
di Pierpaolo Matrone

Risultato finale: Lazio-Monza 1-1

Provedel 7 - Il migliore in campo, insieme ad Immobile. Salva la Lazio dalla sconfitta nel secondo tempo con interventi pregevoli per tutto il tempo, come quello su Kyriakopoulos nel finale. Come a dire: ok il gol, ma sono qui soprattutto per parare.

Marusic - Poco sveglio, un paio di letture sbagliate. La catena con Isaksen funziona davvero poco.

Patric 5,5 - Male sui calci piazzati, ha poca reattività e non un gran senso della posizione perché la linea non pare granché coordinata. Nel gol del pari del Monza c'è anche il suo zampino, ma in quel caso è sfortuna.

Romagnoli 6 - All'inizio un po' troppo statico, sulle palle dalle fasce più di una volta si fa anticipare. Meglio nella ripresa, con un paio di chiusure determinanti.

Hysaj 5 - Il duello con Ciurria lo perde e non di poco. Dal suo lato il Monza sfonda per tutto il primo tempo, fino al gol dell'1-1, su cui di responsabilità ne ha eccome. Dal 55' Pellegrini 6 - Dei subentrati è quello che dà il migliore apporto. Tanta corsa, come al solito, e lo spirito giusto.

Guendouzi 5 - Alla prima da titolare in biancoceleste delude le aspettative (evidentemente alte) che Sarri aveva su di lui. Le potenzialità ci sono, ma stasera le fa vedere poco. Un vero e proprio fantasma, tant'è che l'allenatore lo tira fuori presto. Dal 56' Vecino 5,5 - Pochi spazi, non riesce a sfondare il muro e trovarne altri, quasi a calpestarsi i piedi coi compagni.

Cataldi 5,5 - Un paio di palloni recuperati in alto, ma anche qualche infilata alle spalle. Non inappuntabile. Dal 77' Rovella s.v.

Luis Alberto 6 - Ad inizio partita sembra aver dimenticato la bacchetta a caso. Poi, dal nulla, il Mago la tira fuori, prova a salire in cattedra, calcia spesso da fuori, ma in quelle situazione la bacchetta se la rimette nel taschino, la misura non è proprio chirurgica.

Isaksen 5 - Prima dall'inizio tutt'altro che da ricordare. Anzi, da archiviare al più presto. Poco nel vivo la maggior parte del tempo, quando il pallone ce l'ha lui è piuttosto fumoso. Dal 56' Felipe Anderson 5 - Subito un pallone perso e movimento sbagliato, non il migliore degli impatti. E resta molle anche tutto il resto della mezzora abbondante in campo.

Immobile 6,5 - All'Olimpico con la Lazio non segnava da un po', nel giorno in cui viene premiato per le 300 presenze in biancoceleste torna a segnare a casa sua. Lo fa da calcio di rigore, freddissimo. Non essendoci profondità, poi, non riesce a smuovere più di tanto e viene spesso ingabbiato.

Zaccagni 6,5 - Lo sprint che vale il rigore dell'1-0 Lazio è tutto suo. Ed è una costante. Là davanti è il migliore, quello che più di tutti prova (e spesso riesce) a creare brividi alla difesa del Monza. Dal 77' Rovella s.v.

Maurizio Sarri 5 - Il suo problema è che lo sappiamo tutti, perché l'ha fatto vedere la scorsa stagione e un po' anche a Napoli: la Lazio può fare meglio di così. Per metà primo tempo e metà ripresa sotto ritmo, monocorde dal lato di Zaccagni, troppo poco veloce nella manovra. Non sarà di certo soddisfatto. Qualche dubbio anche sui cambi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile