Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Juventus, Allegri: "Pogba? Non so dire quanto tornerà. Squadra disponibile al tridente"

LIVE TMW - Juventus, Allegri: "Pogba? Non so dire quanto tornerà. Squadra disponibile al tridente"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 11 febbraio 2023, 14:28Serie A
di Simone Dinoi
fonte inviato all'Allianz Stadium
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

14:00 - Massimiliano Allegri presenta Juventus-Fiorentina, gara valida per la ventiduesima giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 18 all’Allianz Stadium di Torino. TUTTOmercatoWEB.com vi riporta la conferenza stampa dell’allenatore bianconero, prevista per le ore 14:15, in diretta.

14:16 - Allegri prende posto in sala stampa: comincia ora la conferenza del tecnico della Juventus.

Quante sicurezze hanno dato le ultime vittorie?
“Sono state importanti, dalla Coppa Italia che ci ha permesso di raggiungerne una semifinale e poi il ritorno alla vittoria in campionato. Domani sarà una partita differente e sempre complicata. La Fiorentina è una squadra che corre e che pressa, ci vorrà pazienza e ordine”.

Può riposare Rabiot domani? Lui una sua scommessa vinta?
“Non è una scommessa vinta, è un giocatore che ha raggiunto i 27 anni e ha trovato una sua maturità come spesso capita ai giocatori, di solito tra i 26 e i 30 anni i giocatori raggiungono l’apice della carriera. Domani gioca”.

Soddisfatto del percorso di crescita?
“In questo momento dobbiamo concentrarci sugli obiettivi minimi in campionato cioè raggiungere chi è davanti a noi cioè Bologna e Udinese. Poi da giovedì tornerà l'Europa League. Facciamo un passo alla volta. La squadra sta facendo un buon lavoro, normale che bisogna migliorare durante la partita. L'ultima mezz'ora di Salerno non mi è piaciuto, dall'altra parte abbiamo fatto i primi 60 minuti buoni. Domani ci vuole una prestazione migliore per battere la Fiorentina”.

Come mai non rinuncia mai a Danilo?
“I dati dicono che sta bene, finché sta bene gioca. In quel ruolo riesce a gestirsi abbastanza bene, sta facendo bene come tutta la squadra. Direi che sta diventando ancora di più un giocatore molto importante".

Domani si può vedere il tridente?
“Non lo so, stamattina abbiamo fatto allenamento, domani mattina deciderò chi far giocare. La partita è lunga, poi ne abbiamo un'altra giovedì. Possono giocare insieme sicuramente, però domani non so se sarà la giornata giusta. Deciderò domattina”.

La squadra ha cambiato atteggiamento, c'è un registro diverso?
"Bisogna migliorare le giocate sulle verticali, sulle diagonali, ce l'abbiamo nei piedi queste giocate. In questo la squadra sta facendo bene, ma siamo lontani da quello che possiamo fare. Ora stiamo rientrando tutti, è un altro segnale del fatto che posso dare riposo anche a Danilo. Ma tutti quelli a disposizione stanno bene, c'è una buona armonia sapendo che per fare risultati bisogna fare fatica e rispettare molto l'avversario. Non si può prescindere da questo, altrimenti rischiamo di fare come abbiamo fatto nel primo tempo col Monza, nell'ultima mezz'ora con la Salernitana".

Pogba come sta?
"Pogba non può essere convocato, in questo momento è ai box. Non c'è, mi dispiace dirlo ma è la realtà. Sta lavorando per tornare a disposizione, in questo momento non so dirvi quando ritornerà. Fra una settimana no, magari fra 20 giorni, non lo so. Tutti lo aspettiamo, è un giocatore importante l'abbiamo preso anche per questo".

Bonucci invece a che punto è?
"Bonucci giovedì sarà a disposizione col Nantes. Milik è in miglioramento ma ancora è distante, Kaio ancora fuori. Lunedì Bonucci farà allenamento con la squadra e ne ha già fatto due mezzi, sarà a disposizione con il Nantes".

Si può scalare nelle ambizioni e guardare al settimo posto?
"Normale che guardiamo quelli davanti. Settimo oppure ottavo posto, settimo è il Toro, decimi siamo noi col Monza. Siamo lì, facciamo un passettino alla volta per agguantare quelli davanti".

Per sostenere il tridente serve cambiare assetto tattico?
"Dipende, si può giocare con 4 centrocampisti, tornare a 4 dietro. Per giocare tutti insieme bisogna tutti darsi una mano, ma lo sanno e hanno dato ampia disponibilità".

Dopo la sentenza come si è riassestata la squadra?
"I ragazzi sono stati molto bravi, come in tutte le cose c'è un momento di adattamento. Dopo la sentenza di Napoli, è arrivata la mazzata addosso e abbiamo avuto questa reazione con l'Atalanta. È umano, altrimenti ci raccontiamo delle non verità. Ora la squadra ha trovato un suo equilibrio, ci siamo dati mini obiettivi ossia raggiungere chi ci è davanti. Domani bisogna far bene, la Fiorentina è sotto e può raggiungerci, siamo nelle stesse condizioni di Salerno. Bisogna essere bravi e fare un passo alla volta, facendosi trovare al meglio".

Bremer un po' in flessione nell'ultimo periodo?
"A Cremona e Napoli non ha fatto buone partite ma ultimamente sì come tutta la squadra. Difficilmente quando la squadra fa male c'è uno che fa bene, quando facciamo male facciamo male tutti".

Pogba ha avuto un nuovo infortunio?
"No è percorso normale, viene da un menisco esterno che è noiosissimo perché finché il ginocchio non trova un suo assestamento dà fastidio ogni tanto. Lo stanno seguendo, sta lavorando e lui ci sta mettendo tutto l'impegno per tornare il prima possibile ma al momento non è a disposizione".

14:28 - Termina ora la conferenza stampa di Massimiliano Allegri.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile