Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
live

Venezia, Vacca: "Con Soncin scattato qualcosa dentro di noi"

LIVE TMW - Venezia, Vacca: "Con Soncin scattato qualcosa dentro di noi"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 11 maggio 2022, 13:33Serie A
di Giuseppe Malaguti
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

13.15 - Dopo dieci sconfitte consecutive, il Venezia è riuscito a ottenere un risultato positivo, battendo per 4-3 il Bologna. La situazione in classifica resta disperata, per la salvezza servirebbe un clamoroso incrocio di risultati, ma intanto la vittoria ha ridato un po' di morale all'ambiente arancioneroverde. In vista del match dell'Olimpico contro la Roma, Antonio Vacca farà a breve in conferenza stampa il punto della situazione in casa lagunare. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

13.20 - Inizia la conferenza stampa di Antonio Vacca.

Come stai fisicamente? Il setto nasale? C'è maggiore verticalità per Henry da quando è arrivato Soncin?
"Quello è anche un po' anche il modulo che ti porta a verticalizzare, se non hai gli esterni non hai ampiezza, almeno che i quinti non salgano. Quindi è un aspetto dettato soprattutto dal modulo. Io personalmente sto abbastanza bene, è stato uno dei primi tempi dove ho fatto più km".

La vittoria sul Bologna ha riportato energia, ma porta anche rimpianti. Uno di questi è la tua sfortuna con gli infortuni:
"Credo sia più una cosa a livello personale, ho qualche rimpianto per non essere stato al top della forma, non sono d'accordo però che sarei bastato io a fare qualche punto in più. Non sposto così tanto, lo lascio dire agli altri questo (ride ndr)".

Però come regista ci sei solo tu in squadra:
"Come regista dipende, se vi ricordate nel primo anno a Venezia con Dionisi quel ruolo era di Fiordilino, a partita in corso col Bologna è entrato bene e non era facile. Dipende sempre cosa si chiede al regista, se fare da schermo o fare più palleggio da dietro. A volte la fortuna per un giocatore è anche quella di trovare un tecnico che apprezza particolarmente le sue caratteristiche".

Ora bisogna andare a Roma a vincere:
"Noi siamo un tipo di squadra particolare, siamo capaci di tutto nel bene e nel male, come avete potuto vedere con Verona e Bologna siamo andati sotto anche con più gol di vantaggio. La cosa negativa è che giocheranno prima Empoli e Salernitana, credo che a due giornate dalla fine sia brutta non solo per noi, ma per chi si gioca ancora qualcosa come la Lazio che si gioca l'Europa League con la Roma".

TMW - Questo può condizionare molto l'approccio alla partita:
"Sì, un conto è scendere in campo senza sapere il risultato, poi magari l'Empoli vince e noi scendiamo ancora più rabbia... dobbiamo attenerci a ciò che ha deciso la Lega".

Anche quel gol del Cagliari allo scadere:
"E' stata una domenica ricca di emozioni, fortunatamente stavolta emozioni positivi che lasciano ancora un piccolo spiraglio di luce. Speriamo che anche questo fine settimana arrivino risultati he ci permettano di giocarci la salvezza all'ultima".

Un peccato i tanti punti persi per strada:
"Se andiamo a vedere le partite dove avremmo potuto rosicchiare punti saremmo, esagerando, in Europa League, i punti persi con il Verona, le due gare con lo Spezia, quelle con le Salernitana, all'ultimo con Inter e Udinese... sono tanti punti. C'è stato qualcosa ovviamente che è mancato, non ci ha aiutato però neanche la fortuna".

Oltre al modulo con Soncin cos'è cambiato?
"Con il cambio tecnico è scattato qualcosa anche dentro di noi, siamo responsabili dell'esonero di Zanetti, diversi di noi stanno giocando la A grazie anche al suo lavoro. Siamo un gruppo con tante culture diverse, ma ci siamo messi tutti a disposizione di Soncin per fare quanto ci richiede".

Fingendo che gli altri risultati non contino come si scende in campo nelle ultime due giornate?
"A prescindere dai risultati altrui queste sono partite di Serie A, magari alcuni di noi non la rivedranno più o la rivedranno tra anni, dunque bisogna sempre scendere in campo con voglia e determinazione. Primi gol di Kiyine e Johnsen? Io devo prima fare per la prima volta tutti e novanta i minuti (ride ndr)".

13.33 - Finisce la conferenza stampa.