Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Mourinho aspetta Wijnaldum per ritrovare la sua Roma

Mourinho aspetta Wijnaldum per ritrovare la sua RomaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 6 dicembre 2022, 08:15Serie A
di Dario Marchetti

Eppur si muove. A piccoli passi, ma procede il recupero di Georginio Wijnaldum che sta provando a lasciarsi alle spalle la frattura della tibia destra dello scorso 21 agosto. Un infortunio che lo ha costretto a saltare il Mondiale in Qatar con la sua Olanda e tutta la prima parte di stagione. La decisione di non operarsi, nonostante Roma, Villa Stuart e Psg, avessero consigliato il contrario, ha inoltre allungato i tempi di recupero. Ma molto del futuro del centrocampista passerà dal 15 dicembre, data del nuovo controllo perché Gini ora sta lavorando in palestra, alternando lavoro (scatti compresi) e fisioterapia. Mourinho lo vorrebbe portare in Portogallo, non tanto per una preparazione da svolgere con la squadra (il calciatore dovrà continuare a fare sedute personalizzate), quanto per un discorso di squadra.

In questi mesi infatti il calciatore ha alternato lavoro in Olanda ad altro a Trigoria, distaccandosi un po’ dal resto del gruppo, per un legame che resta comunque forte, ma che lo Special One vorrebbe cementificare ancora di più in Algarve. Così da poter velocizzare il suo processo di amalgama alla squadra una volta tornato in gruppo. Se tutto dovesse andare per il verso giusto da metà gennaio lavorerebbe a pieno ritmo con Pellegrini e compagni, mentre per la fine del mese o primi di gennaio un ritorno tra i convocati e dunque in campo. Mourinho lo aspetta perché su di lui era costruita la sua Roma ed esclusi i 20 minuti di Salerno non ci ha mai potuto contare.

Primo piano
TMW Radio Sport