Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Napoli-Genoa 3-0, le pagelle: Osimhen imperioso, Insigne saluta come si deve. Amiri commovente

Napoli-Genoa 3-0, le pagelle: Osimhen imperioso, Insigne saluta come si deve. Amiri commoventeTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 16 maggio 2022, 06:10Serie A
di Patrick Iannarelli

Risultato finale: Napoli-Genoa 3-0

NAPOLI (a cura di Pierpaolo Matrone)

Ospina 7 - La parata su Portanova, da distanza a dir poco ravvicinata, vale un gol, anche perché arriva sull'1-0. Sollecitato tre volte, risponde sempre presente. Una certezza.

Di Lorenzo 7 - Impeccabile in fase difensiva, determinante come al solito anche nella trequarti avversaria con i suoi cross sempre al bacio. Settimo assist in stagione, mica pochi.

Rrahmani 6,5 - Mai in difficoltà, neanche nel miglior momento del Genoa. Almeno due chiusure determinanti nel primo tempo.

Koulibaly 6 - Perde qualche pallone di troppo in fase di uscita, specie nel primo tempo, soffrendo il pressing iniziale del Genoa. Poi, dopo un quarto di partita, torna il solito difensore dominante.

Mario Rui 6 - Un solo errore in tutta la gara, quando Portanova gli sguscia via, per il resto trova il giusto equilibrio senza e con il pallone. Dal 73' Ghoulam s.v.

Anguissa 6,5 - Quando sta bene, lo vedi subito. Si destreggia sempre al meglio nel traffico, con astuzia, tecnica e fisicità, non perdendo mai il pallone. Una garanzia ormai in mediana. Dall'84' Demme s.v.

Fabian Ruiz 6,5 - Fondamentale nell'uscita da dietro, dà sempre una traccia e, anche sotto pressione, gestisce alla perfezione il pallone. Meno incisivo del solito nella metà campo avversaria. Dal 73' Lobotka 7 - Sempre bravo a distruggere il gioco avversario, oggi si toglie anche lo sfizio di segnare un gran bel gol.

Lozano 6,5 - Punta spesso Criscito, un osso duro, e crea diverse occasioni da gol. Con lui in campo il Napoli in verticale ha un'altra pericolosità.

Mertens 7 - Non c'è fondamentale che non sappia fare: dribbling, appoggio, pressing, assist, tiro in porta. Periodo estremamente brillante, avrebbe meritato più spazio in stagione. Dal 73' Zielinski s.v.

Insigne 7 - Comincia con le lacrime, termina con le lacrime. All'ultima in casa saluta il Maradona con una rete da calcio di rigore e tante ottime giocate. Sfiora anche un eurogol che avrebbe fatto venire giù lo stadio, proprio nel giorno del suo addio. Dall'88' Elmas s.v.

Osimhen 7,5 - Imperioso in tutto ciò che fa. Come lo stacco che gli vale il gol numero 14 in campionato, superando il suo record personale. Spesso si dice che sia troppo frenetico nella gestione della palla, oggi dimostra di essere cresciuto anche da questo punto di vista.

Luciano Spalletti 7 - Conferma l'undici di Torino, quello più brillante al momento, e fa bene. La prepara bene: densità palla da un lato e cambio gioco per andare su quello debole. Il Genoa lo soffre dall'inizio alla fine.

GENOA (a cura di Patrick Iannarelli)

Sirigu 5,5 - Sarà stata pure una giornata di normale amministrazione, ma alla fine ha incassato tre gol, una chiara fotografia di una giornata da dimenticare. Pochissime parate, ma ancora una volta un risultato negativo.

Hefti 6 - Anticipa Osimen e cancella un’occasione che rischia di far crollare il Genoa, alla fine alza bandiera bianca per via di un problema muscolare. Dal 56’ Hernani 5 - Partecipa alla disastrosa giornata dei suoi, suo il fallo di mano che porta al rigore del 2-0 dei padroni di casa.

Bani 5,5 - Giornata negativa, il Napoli dalle sue parti fa il bello e il cattivo tempo. Prova pure ad anticipare gli avversari e la giocata, ma peggiora la situazione.

Ostigard 5 - Suo l’ingrato compito di tenere a bada Osimhen: missione fallita, il nigeriano è un’iradiddio. Sbaglia parecchio, non gli riesce nulla.

Criscito 5,5 - Chissà quanto pesa nella sua testa quel rigore sbagliato nel derby con la Samp. Pesa, seppur in maniera differente, il diagonale di poco a lato nella ripresa.

Galdames 5 - Con l’uscita di Badelj per ogni riferimento, Fabian lo sovrasta e non gioca praticamente un pallone che sia uno per gli attaccanti. Dal 75’ Melegoni 6 - Entra col risultato già compromesso, prova a combinare qualcosa ma nessuno lo segue.

Badelj 6 - Si mette subito in mostra recuperando un paio di palloni interessanti, ma è costretto a lasciare il campo dopo 20 minuti a causa di un problema fisico. Dal 24’ Frendrup 5,5 - Fa il suo, ma col passare dei minuti rimane da solo a predicare nel deserto.

Gudmundsson 5,5 - Svernicia Anguissa, ma si perde sul più bello. In un paio d'occasioni salva i suoi dal tracollo, ma manca l'ultimo passaggio. Dal 75’ Destro s.v.

Amiri 6,5 - Commovente, non molla mai la presa. Tenta tutte le soluzioni, geniale il pallone non sfruttato da Portanova. Il migliore dei suoi, ma non basta.

Portanova 5 - Due occasioni su due sprecate: sulla prima si addormenta e Mario Rui cancella tutto, la seconda però è ancor più clamorosa. Dal 56’ Ekuban 5,5 - Parecchi errori, prova a scardinare la difesa del Napoli con un tiro da lontano. Ma Ospina risponde presente.

Yeboah 6 - Colpisce una traversa che fa tremare il Maradona, lotta e scalcia in ogni zona del campo. Non basta, viene lasciato parecchio solo.

Alexander Blessin 5 - Giornata negativa, serviva un miracolo per salvare una stagione disastrosa. Ma il suo Genoa non è praticamente mai sceso in campo.

Primo piano
TMW Radio Sport